La famiglia di Steve McQueen ha fatto causa a Ferrari

682 0
682 0

Negli Stati Uniti Ferrari ha qualche problema giudiziario. Rispetto ad altri casi recenti legati ad altri marchi, però, non si tratta di argomenti tecnici (emissioni, certificazioni, ecc …), ma di una questione di diritti. A chiamare in causa il Cavallino di Maranello ci hanno infatti pensato gli eredi di Steve McQueen.

Cosa è successo?

L’oggetto della discordia è la Ferrari California T “Steve McQueen”, versione speciale realizzata nel 2016 in occasione dei 70 anni del marchio di Maranello e intitolata appunto alla star di Holliwood. L’auto, presentata al Salone di Parigi assieme ad altri pezzi esclusivi come la F12 Berlinetta “The Stirling” (dedicata a Stirling Moss) e la 488 GTB “The Schumacher”, si ispirava nella sua livrea marrone alla Ferrari 250 GT Berlinetta Lusso del 1963 appartenuta all’attore, che fra l’altro ne ha possedute anche altre di Rosse.

Per gli eredi di McQueen, però, non si tratta di un semplice omaggio. Il figlio dell’attore, Chadwick McQueen, e la nipote Molly hanno depositato la denuncia alla Los Angeles County Superior Court il 30 luglio, affermando che la Ferrari California T “Steve McQueen” crea la falsa percezione che sia stata autorizzata dalla famiglia, che detiene appunto i diritti di quello che è il marchio McQueen.

Nella denuncia si rende noto che Chadwick McQueen nel 2011 si incontrò con i vertici Ferrari per discutere su un’eventuale auto dedicata al padre, accordandosi sul fatto che la famiglia potesse mantenere un elevato grado di coinvolgimento nel progetto e soprattutto potesse vedere i propri diritti commerciali tutelati. Ma, sempre secondo i McQueen, Ferrari è venuta meno a quell’accordo, iniziando a commercializzare senza preavviso e senza autorizzazione la California T speciale utilizzando l’immagine del celebre attore. La famiglia si è subito lamentata con la casa di Maranello, la quale ha negli scorsi mesi cambiato il nome da California T “Steve McQueen” a California T “The Actor”. Ma tale accorgimento non è bastato a Chadwick e Molly McQueen.

Chi ha ragione?

La vertenza è in corso e ancora non è possibile sapere chi la spunterà. Al momento sappiamo che la famiglia McQueen non sembra andare per il sottile, dato che sono stati chiesti ben 2 milioni di dollari per violazione di copyright più 1 milione per i danni.

Ultima modifica: 7 agosto 2018