Jaguar Land Rover riduce la produzione. Le cause: tasse e Brexit

976 0
976 0

Jaguar Land Rover ridurrà temporaneamente la produzione di veicoli nella sua fabbrica di Halewood, in Inghilterra. Secondo l’azienda, si tratta a quanto pare di una risposta ad un sensibile calo della domanda dovuto alla Brexit e a un aumento delle tasse sulla compravendita di auto diesel.

TASSE E SFIDUCIA

Nel Regno Unito sono infatti previsti, a partire da aprile 2018, degli aumenti sulle accise che colpiscono i nuovi veicoli alimentati a gasolio. E, siccome in JLR la maggior parte dei modelli sono proprio diesel, ci si aspetta ragionevolmente una diminuzione delle vendite.

Ma la riduzione dei volumi di produzione, come già accennato, è dato anche indirettamente dalla Brexit. Se JLR ha segnato numeri importanti lo scorso anno fuori dai confini inglesi, con un +7% nella produzione destinata all’estero, le vendite nel 2017 nel mercato interno sono pressoché rimaste invariate: non è un dato negativo, ma secondo la stessa azienda sarebbe il risultato di una crescente sfiducia del pubblico inglese, una sorta di attendismo pre uscita Eurozona.

Leggi anche: Brexit: i tedeschi sono preoccupati per l’aumento del costo delle loro auto in Inghilterra

“L’incertezza continua che circonda la Brexit viene percepita dai clienti in casa e nel resto d’Europa”, dice JLR in un comunicato, “Vi è una preoccupazione per il futuro dei motori a benzina e diesel – e una generale incertezza economica globale – e tutto ciò va a influenzare le vendite di automobili”.

Ultima modifica: 23 gennaio 2018