Hyundai lancia la prima auto contactless, ma è per beneficenza

877 0
877 0

Nel Regno Unito una Hyundai Ioniq elettrica è stata trasformata in un gigantesco pos contactless. Un’iniziativa bizzarra, che trova però la sua spiegazione con la beneficenza. Chiunque potrà infatti passare la propria carta di credito sulla superficie di quest’auto per donare soldi a Stand Up To Cancer, organizzazione britannica che si occupa di raccolta fondi per la ricerca sul cancro.

Leggi anche: Hyundai al Salone di Ginevra, novità, prototipi ed esoscheletri

AUTO INTERATTIVA
Ogni donazione verrà celebrata con un messaggio di ringraziamento da parte del veicolo e al posto della targa sarà installato un contatore digitale che mostrerà l’ammontare dei fondi raccolti. All’interno dell’abitacolo ci sarà inoltre una sorta di cabina fotografica, dove i donatori potranno immortalarsi e stampare i propri ritratti. Questi potranno essere quindi attaccati sulla scocca della Hyundai Ioniq, per creare un grande mosaico composto dai volti dei donatori.

PAGARE CON L’AUTO?
In realtà Hyundai specifica che si tratta di un’iniziativa isolata. Non ha in programma di implementare la tecnologia contactless su futuri modelli. Ma altre aziende ci stanno pensando. Jaguar, per esempio, ha accessoriato alcuni esemplari di F-Pace e XE con sistemi contactless, per velocizzare le operazioni di pagamento ai distributori: chi guida non deve nemmeno scendere dal veicolo, controllando tutto con l’interfaccia di infotainment e applicazioni ad hoc collegate al proprio smartphone.

La Hyundai Ioniq contactless verrà presentata a maggio alla stazione di King’s Cross a Londra. Seguirà poi un tour per tutto il Regno Unito che andrà avanti fino a novembre.

Ultima modifica: 28 aprile 2017