GT Open, Lamborghini chiude alla grande la stagione in pista

1204 0
1204 0

I Tori di Sant’Agata Bolognese chiudono alla grande la stagione in pista. Lamborghini saluta il 2018 corsaiolo una doppietta e due titoli la stagione dell’International GT Open. Fioravanti e Rizzoli (Ombra Racing) si sono imposti nella prima manche di Barcellona, Agostini e Breukers hanno vinto gara 2, contribuendo al successo del team Imperiale Racing che ha conquistato il titolo Team 2018. A questo si aggiunge il titolo di categoria AM conquistato da Lewandowski e Borlenghi.

Sabato da incorniciare per il marchio di Sant’Agata Bolognese al Montmeló, con Damiano Fioravanti e Andrea Rizzoli, quest’ultimo al rientro nella serie con Lamborghini, primi al traguardo al volante della Huracán GT3 n. 12 del team Ombra Racing, a precedere la Huracán n. 63 del team Imperiale affidata a Giovanni Venturini e Jeroen Mul. Da sottolineare anche il primo posto in solitaria nella categoria AM di Stefano Costantini al volante della Huracán GT3 n. 91 del team Target Racing.

Domenica è stata la volta di Riccardo Agostini e Rik Breukers. Hanno riscattato il quarto posto di gara 1 (a causa di una penalità di 5 secondi), con una meritata quanto combattuta vittoria ottenuta con la Huracán GT3 n. 25 Imperiale Racing. E mentre la scuderia modenese festeggia il titolo Team, Stefano Costantini ha bissato il successo in AM. Precedendo al traguardo Andrej Lewandowski e Giulio Borlenghi, laureatisi campioni di classe con la Lamborghini della VS Racing.

Ok anche in Asia

Per Lamborghini è stato un weekend di soddisfazioni anche in Asia. Kimiya Sato e Yuya Motojima hanno centrato il secondo posto nel 7° round stagionale del Super GT giapponese in categoria GT300 con la Huracán GT3 del team Legal Frontier. CJ Huang si è confermato al top in categoria GTC del China GT al volante della Huracán Super Trofeo del team D2, vincendo già da campione l’ultima gara a Shanghai.

Ultima modifica: 22 ottobre 2018

In questo articolo