Giorgio Pianta, una vita per le corse al Mauto

402 0
402 0

Il 12 aprile alle ora 17 nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione di Archivissima ill Festival degli archivi, il MAUTO organizza la presentazione del libro GIORGIO PIANTA. UNA VITA PER LE CORSE/A LIFE FOR RACING di Luca Gastaldi e Sergio Limone.

Un vero, inguaribile appassionato di corse, sempre mosso da un incontenibile entusiasmo. Giorgio Pianta è stato un pilota, un collaudatore e un team manager dalla carriera unica, raccontata in 240 pagine dense di emozioni, di immagini e di sano amore per la competizione sportiva. Contestualmente alla presentazione, verrà donato al Centro di Documentazione del MAUTO l’archivio  fotografico che è stato traccia di riferimento per la stesura del libro.

Chi era Pianta

L’idea di dedicare un libro a Giorgio Pianta è nata mettendo mano a due scatoloni che contenevano il suo archivio fotografico: una carrellata su oltre trent’anni di automobilismo italiano, tante foto delle più svariate autovetture pilotate da Pianta sin dal 1955. A partire da queste immagini, riordinate, è stata ricostruita, anno dopo anno, la storia di Pianta, con i suoi successi e le sue sconfitte. Una lunga esperienza come pilota (anche da “ufficiale” per la Lancia HF, per la Opel, addirittura per la Ferrari nel Rallye di Monte-Carlo 1965), poi il passaggio all’Abarth come collaudatore e come responsabile della delibera delle vetture da gara e del reparto rally, infine come responsabile di Alfa Corse, dal 1987 al 1996, esperienza culminata con le vittorie nel DTM 1993 e nel BTCC 1994.

Giorgio Pianta, una vita per le corse al Mauto

Per parlare di Pianta (che ci ha lasciati nel 2014) e definire meglio il suo ricordo, si è poi lasciato spazio ad alcune testimonianze di persone che lo hanno avuto come collega, direttore di squadra, capo meccanico, manager, amico, marito e padre. Il tutto in 240 pagine dense di emozioni, di immagini e di sano amore per la competizione sportiva.

Ultima modifica: 5 aprile 2019