General Motors taglia la produzione per la carenza di chip

360 0
360 0

Da settimane diversi settori industriali, e in modo particolare quello automobilistico, stanno affrontando un grave problema: la carenza di chip e microchip. Fra le aziende colpite vi è anche General Motors, che, proprio per questo problema, ha deciso di interrompere la produzione in quattro suoi stabilimenti a partire dalla prossima settimana (dall’8 febbraio).

“Nonostante i nostri sforzi per mitigare il problema”, dice il portavoce dell’azienda David Barnes, “la carenza di semiconduttori avrà un impatto sulla produzione di General Motors nel 2021”.

Come già accennato, la carenza globale di chip è una piaga che sta colpendo un po’ tutte le aziende la cui produzione necessita di queste componenti. Vari esperti in materia stimano che la penuria di microchip porterà a un calo di produzione di veicoli di ben 672mila unità nel solo primo trimestre del 2021.

Ultima modifica: 4 febbraio 2021