General Motors: 154 milioni di dollari per riconvertire una vecchia fabbrica in polo per motori elettrici

702 0
702 0

General Motors ha da poco annunciato un importante piano di investimento da 154 milioni di dollari dedicato alla riconversione di un suo vecchio impianto, datato 1910. Parliamo della fabbrica Lockport Components, che si trova nello stato di New York. L’impianto verrà trasformato in polo di produzione per motori elettrici e componenti dedicate.

Leggi anche: General Motors costruisce un nuovo polo di sviluppo per batterie di nuova generazione

Con i 154 milioni di dollari stanziati (circa 136 milioni di euro) General Motors doterà la fabbrica di nuovi macchinari e attrezzature, dopo aver ovviamente concluso un meticoloso piano di ristrutturazione. Le componenti e i motori realizzati nella fabbrica, ovviamente, verranno utilizzati sui veicoli elettrici di nuova generazione del marchio americano, basati sulla nuova piattaforma modulare Ultium.

“L’investimento in Lockport Components”, dice Gerald Johnson, vicepresidente esecutivo di Global Manufacturing and Sustainability per GM, “riafferma il nostro impegno per la produzione nella parte occidentale dello stato di New York e la nostra fiducia in questo team”.

L’impianto, anche in fase di ristrutturazione, non fermerà la produzione attuale, dedicata alla costruzione di parti per pick-up e SUV General Motors.

Secondo l’azienda, grazie a questa riconversione, tra il 2023 e il 2026 sarà in grado di creare altri 230 posti di lavoro, oltre ai 1.500 già occupati.

Ultima modifica: 22 gennaio 2022