Ford: usare i nomi del passato per lanciare le auto del futuro

945 0
945 0

In una recente intervista ad Autocar, Murat Gueler, capo del design per Ford Europa, ha descritto la strategia dell’Ovale Blu per dare più peso e valore ai futuri modelli del marchio. Gueler dice che Ford non seguirà marchi concorrenti come Honda, Nisan o Renault, creando auto con design dal sapore retrò e nuovi nomi, ma userà un tipo totalmente diverso di ricetta: riprendere vecchi nomi iconici per definire modelli completamente inediti.

“C’è un sacco di roba proveniente dalla Cina che è molto competitiva, così come i coreani con il loro bel design e la loro forte tecnologia. Quindi la domanda per produttori come Ford è ‘Come posizionarsi?’. Penso che abbiamo il vantaggio unico di avere una lista di nomi del passato dalla quale possiamo attingere per rendere più emozionante il nostro prodotto e raccontare così storie che nessun altro marchio può raccontare”.

Murat Gueler ha preso come esempio la Ford Mustang Mach-E, prima vera prova di come un nome iconico dal ricco passato, abbinato a un modello completamente nuovo, riesca a “dare al prodotto una profondità che altrimenti non avrebbe”.

Il dirigente Ford non ha suggerito quali siano gli altri vecchi nomi che intendono usare. Qualcuno però è già davanti ai nostri occhi: oltre a Mustang, citiamo Kuga, Puma e Bronco, il protagonista assoluto delle novità Ford di quest’anno.

Ultima modifica: 21 settembre 2021