Ford richiama 50mila cavi di ricarica per rischio incendio

515 0
515 0

Ford ha annunciato con un comunicato ufficiale la necessità di un richiamo in tutto il Nord America (Stati Uniti, Canada e Messico) di oltre 50mila cavi di ricarica in dotazione ai suoi modelli di auto elettriche e ibride plug-in. Il rischio è che questi possano incendiarsi improvvisamente.

Leggi anche: Recall per le Lamborghini Centenario negli Stati Uniti

Si tratta di cavi da 120 volt che si attaccano alla comune rete domestica (120 volt è lo standard di tensione negli Stati Uniti) venduti assieme a modelli come Ford Focus Electric, Fusion Energi e C-Max Energi usciti da due precisi impianti di produzione.

Nello specifico, il richiamo contempla i cavi in dotazione dei seguenti modelli:

– Ford Focus Electric uscite dalla Michigan Assembly Plant fra il 15 settembre 2011 e il 14 marzo 2015;

– Ford Fusion Energi costruite alla Hermosillo Assembly Plant, fra il 4 settembre 2012 e il 5 marzo 2015;

– Ford C-Max Energi provenienti anche queste dalla Michigan Assembly Plant, fra il 13 aprile 2012 e il 14 marzo 2015.

L’azienda sostiene che tali cavi possono incorrere in surriscaldamento se la presa a cui sono attaccati è danneggiata o usurata. Tale surriscaldamento può portare a un principio di incendio. Ford ammette di aver ricevuto delle segnalazioni di incendi, ma non ha fornito dettagli in merito, né sul numero di incidenti e nemmeno sulla loro gravità.

Leggi anche: Lamborghini Aventador: richiamo per problemi con il cambio negli Stati Uniti

Ad ogni modo, come dice il comunicato dell’azienda, i proprietari dei modelli coinvolti nel richiamo riceveranno un avviso via posta. L’indicazione è quella di recarsi al rivenditore Ford più vicino per la sostituzione del proprio cavo potenzialmente difettato con uno nuovo dotato di un particolare strumento (chiamato “thermistor”) in grado di rilevare il surriscaldamento e interrompere autonomamente la ricarica.

Ultima modifica: 23 agosto 2018