Ford Mustang Shelby GT500, i freni prodotti con stampante 3D

448 0
448 0

L’uso delle stampanti 3D in campo automobilistico sta diventando sempre più frequente. Ford ha annunciato che parti dei freni della nuova Mustang Shelby GT500 saranno prodotti in questo modo. Tutto avverrà nel Ford Advanced Manufacturing Center, un impianto sul quale la Casa dell’ovale blu ha investito 45 milioni di dollari.

Nello stabilimento di 12.500 metri quadri sono presenti 23 stampanti 3D. Ford non ha rivelato quali parti dell’impianto frenante della Shelby GT500 saranno costruite in questo modo. Se ne saprà probabilmente di più al Salone di Detroit del mese prossimo, dove la nuova pony car farà il suo debutto.

I freni dovranno sicuramente essere molto efficaci per gestirne la potenza. Il motore V8 da 5.2 litri sovralimentato produrrà 730 cavalli e una coppia di 880 Nm. L’impianto frenante dovrà essere in grado di rallentare una vettura che può raggiungere i 305 km/h. Numeri che tengono testa a Dodge Challenger SRT Hellcat e Chevrolet Camaro ZL1 nell’eterna rivalità fra le muscle car americane.

Nel 1988 Ford comprò la terza stampante 3D prodotta nella storia. L’utilizzo di questo strumento non è inedito per la Casa statunitense. Alcuni componenti dei prototipi di Ford GT, la griglia della Mondeo Vignale ed elementi dell’abitacolo del F-150 Raptor sono stati costruiti in questo modo.

Ultima modifica: 6 dicembre 2018