Ford: lavorazione a maglia 3D per gli interni del futuro

238 0
238 0

Nel mondo automobilistico la ricerca tecnologica si occupa anche degli abitacoli, ovviamente. Come ad esempio in Ford, dove stanno introducendo una nuova soluzione per produrre le imbottiture e i rivestimenti dei sedili delle auto. Si tratta di una tecnica di lavorazione a maglia 3D. È un metodo che consente di utilizzare tessuti adattabili alla connettività e alla conduzione del calore.

Leggi anche: Un’auto fatta di bambù? Ford forse ha qualche idea

Tradotto, significa che i materiali che possono essere lavorati con questa tecnica permettono di ottenere, ad esempio, sedili che ricaricano il cellulare o sedute auto-climatizzate, ma anche rivestimenti con i quali controllare le varie funzioni dell’auto o monitorare le condizioni di salute di conducente e passeggeri.

Leggi anche: L’auto di legno del Ministero dell’Ambiente giapponese

Il lavoro a maglia 3D di Ford riduce anche le fasi e i tempi di produzione, creando meno sprechi e riducendo dunque i costi. I macchinari per la maglieria 3D sono in grado di realizzare tessuti senza cuciture e possono lavorare diversi tipi di filati, come ad esempio poliestere, seta, lana e anche fibra di carbonio o altri materiali riciclati.

Ultima modifica: 12 novembre 2019

In questo articolo