Ford GT Alan Mann Heritage Edition: un omaggio ai prototipi da corsa anni Sessanta

775 0
775 0

Al Chicago Auto Show 2022 (12 – 21 febbraio), Ford presenterà, fra le altre cose, un modello speciale, il settimo della sua Heritage Edition. Si chiama Ford GT Alan Mann Heritage Edition e, come suggerisce il nome, si tratta di un omaggio ai modelli sportivi sperimentali degli anni Sessanta, realizzati dalla Alan Mann Racing.

La Alan Mann Racing era una squadra corse britannica che ha utilizzato modelli Ford in svariati eventi di motorsport, come il Rally di Monte Carlo, la 24 Ore di Le Mans o il Tour de France Automobile. La caratteristica principale di quei modelli era la leggerezza, ottenuta grazie a una carrozzeria speciale sviluppata proprio da Alan Mann Racing per le Ford GT40. In particolare, vennero costruiti due prototipi leggeri, entrambi utilizzati per la 24 Ore di Le Mans nel 1966. Tra l’altro, uno di questi due esemplari, la GT-1, verrà esposto proprio al Salone di Chicago.

La Ford GT Alan Mann Heritage Edition rende omaggio alla storica squadra corse presentandosi con una livrea rossa e oro con accenti bianchi, la stessa delle auto da corsa del team britannico. Vi è anche un numero di gara, il 16, che corrisponde al numero dell’auto GT-1 originale.

I colori all’esterno sono ripresi anche nell’abitacolo, con accenti dorati che rivestono il cruscotto e cuciture rosse e dorate sui sedili in Alcantara nero.

La leggerezza originaria è stata ripresa attraverso l’ampio uso della fibra di carbonio, sia per la scocca esterna, che per il telaio e gli interni dell’auto.

A livello di motore non ci sono modifiche rispetto alla Ford GT di listino. La GT Alan Mann Heritage Edition è dunque alimentata da un propulsore V6 biturbo da 3,5 litri, in grado di arrivare a 660 cavalli di potenza.

Non è ancora noto il dato sul numero di esemplari che verranno costruiti della Ford GT Alan Mann Heritage Edition, così come non è ancora stato pubblicato il listino. Sappiamo solo che le prime consegne sono previste per il primo trimestre del 2022.

Ultima modifica: 9 febbraio 2022

In questo articolo