FCA e il prototipo che dialoga con le infrastrutture della rete stradale intelligente

321 0
321 0

Il CRF (Centro Ricerche di FCA) ha partecipato a “Smart Roads for AD Cars“. L’evento che si è svolto a Livorno e ha messo in evidenza come la IoT (Internet of Things) può fornire un valido contributo nel promuovere le tecnologie necessarie per sviluppare la guida autonoma sulle auto.

FCA ha usato come dimostratore un prototipo realizzato sulla base di una Jeep Renegade, nell’ambito del progetto di ricerca europeo AUTOPILOT. L’auto è in grado di ricevere informazioni IoT (provenienti dall’infrastruttura e dagli altri mezzi circolanti che lo circondano) e di utilizzarle per presentare le potenzialità di queste tecnologie digitali a supporto di una mobilità sempre più sicura e confortevole.

Rete stradale intelligente

In questo modo, il conducente di un veicolo connesso che si muove all’interno di una rete stradale intelligente (le cosiddette smart road) sarà in grado di sfruttare le informazioni provenienti dall’esterno per migliorare la conoscenza dello scenario in cui si muove. La possibilità di avere oggetti intelligenti (smart thing) distribuiti nell’ambiente in cui viviamo, consentirà di abilitare nuovi servizi e migliorare quelli già esistenti in termini di costi e funzionalità aggiuntive.

Gli oggetti a cui si fa riferimento sono dispositivi e sensori dotati di capacità computazionale e di comunicazione tali da consentire loro di interagire e raccogliere informazioni sull’ambiente che li circonda, limitando del tutto o in parte l’intervento umano. Il progetto AUTOPILOT si inserisce in questo contesto, unendo gli stakeholder del settore automotive con quelli operanti nel campo del IoT per sviluppare architetture e piattaforme congiunte in grado di supportare il veicolo in ambienti smart.

Per esempio, le informazioni sulla presenza di lavori in corso in una determinata corsia di marcia o di buche e pozzanghere sulla carreggiata possono essere diffuse con largo anticipo ai veicoli che si avvicinano, consentendo ai mezzi di pianificare la manovra più opportuna dal punto di vista della sicurezza e del comfort.

Ultima modifica: 22 ottobre 2018