FCA investe in una startup per aero taxi

650 0
650 0

Fra le varie società impegnate nello sviluppo di nuove soluzioni di mobilità aerea c’è anche la startup californiana Archer Aviation, in questi giorni sotto la lente di ingrandimento dei media per essere riuscita ad accalappiare la fiducia di un gigante dell’industria automobilistica. Fiat Chrysler Automobiles ha infatti concordato una partnership con la piccola società di San Francisco per la realizzare insieme un veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale (eVTOL – Electric Vertical Takeoff and Landing).

Leggi anche: È nata Stellantis, fusione FCA-PSA da 40 miliardi

Il veicolo volante, che potrebbe naturalmente servire per un possibile servizio di aero taxi, non ha ancora un nome. Qualche dettaglio è stato fornito da Archer: potrà viaggiare fino a 150 miglia orarie (circa 240 km/h) e avrà un’autonomia promessa di circa 60 miglia con una ricarica (più o meno 100 chilometri).

I termini dell’accordo fra Archer e FCA prevedono che il grande gruppo italoamericano metta a disposizione  “la catena di fornitura a basso costo, le avanzate capacità di materiali compositi e le competenze ingegneristiche e progettuali”. L’obiettivo è di riuscire a presentare il veicolo elettrico volante nel 2021 e iniziare la produzione nel 2023.

Archer ha pubblicato un’immagine teaser del suo aero taxi: un elegante velivolo dal design morbido, con sei eliche e una grande coda a V.

Ultima modifica: 12 gennaio 2021