Dieselgate: fermato Rupert Stadler, numero uno di Audi

728 0
728 0

Il CEO di Audi Rupert Stadler è stato fermato dalla polizia tedesca, nell’ambito delle indagini sullo scandalo Dieselgate. Si tratta di una notizia che rischia di sconvolgere la casa dei quattro anelli, che fa parte del gruppo Volkswagen, portando certamente un negativo ritorno di immagine con probabili ripercussioni in ambito finanziario.

PERCHÉ È STATO FERMATO

Secondo la stampa tedesca, Stadler è stato fermato dalle autorità nella sua casa di Ingolstadt in via cautelare. La procura di Monaco di Baviera ritiene infatti che ci possa essere il rischio di occultamento di prove da parte del numero uno Audi, che, ricordiamo, è dalla settimana scorsa sotto indagine per frode e pubblicità ingannevole, assieme a un altro importante membro del consiglio di amministrazione dell’azienda, di cui ancora non si conosce il nome.

Ultima modifica: 18 giugno 2018