Daimler AG separa auto, camion e finanza: ecco il piano di riconversione

477 0
477 0

18C’è voluto un lungo tempo di studi e riflessioni, ma Daimler AG ha deciso di proporre ai propri azionisti un grande piano di riconversione interna. L’intento è di riorganizzare le attuali cinque divisioni economiche di cui è proprietaria in tre diverse società, caratterizzate da una maggiore autonomia di gestione. Il progetto prevede che Mercedes-Benz e Mercedes-Benz Vans si riuniscano in un’unica entità, la seconda unità verrebbe costituita con la fusione di Daimler Trucks e Daimler Buses e la terza sarebbe Daimler Financial Services, già esistente.

Leggi anche: Daimler Trucks, via ai test sui camion connessi nelle autostrade Usa

L’OBIETTIVO DELLA RICONVERSIONE

I vertici del gruppo tedesco hanno in mente di rendere più agile l’operato delle nuove tre divisioni nei rispettivi mercati di competenza, che presentano caratteristiche diverse e peculiari. “Stiamo creando”, ha detto Bodo Uebber, Chief Finance Officer di Daimler, “le condizioni per una maggiore focalizzazione sui clienti e sul mercato e quindi maggiori opportunità di crescita”.

I vantaggi sono evidenti anche ai meno esperti in temi economici: aziende più mirate e più autonome sono in grado di operare più velocemente nei propri ambiti, senza il rischio di vedere influenzate le proprie decisioni da una struttura più grande e pesante.

Leggi anche: Daimler presenta Fuso eCanter, il primo camion elettrico di serie

Nello specifico, questa separazione in casa ha tutte le potenzialità per aumentare i margini di profitto dei singoli business, in particolare per quanto riguarda il brand Mercedes-Benz, impegnato a inserirsi nel nuovo universo della mobilità elettrica.

Leggi anche: Daimler: nel 2016 investiti 3 miliardi di euro per l’ambiente

È ANCORA TUTTO DA CONFERMARE

Il piano di riorganizzazione messo sul tavolo dai vertici Daimler è solo allo stadio di proposta. Bisogna attendere l’approvazione del management, del consiglio di sorveglianza e dei rappresentanti dei lavoratori. Su quest’ultimo aspetto, Daimler ha voluto sottolineare che con la riconversione non intende tagliare posti di lavoro, e si è anzi impegnata a contribuire con ulteriori 3 miliardi di euro al fondo pensionistico della società nel quarto trimestre del 2017.

Ultima modifica: 19 ottobre 2017