Daimler: 30 milioni di dollari di multa per un ritardo su un richiamo

315 0
315 0

Tutti sappiamo quanto sia severa la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), l’ente americano che si occupa della sicurezza sulle strade statunitensi. Un esempio recente del suo pugno di ferro coinvolge Daimler Trucks. La divisione camion dell’azienda tedesca è stata infatti costretta al pagamento di una multa di ben 30 milioni di dollari (circa 24 milioni di euro) per non essere riuscita a richiamare in modo tempestivo circa 464 mila camion, coinvolti in un richiamo datato aprile 2018.

Leggi anche: BMW richiama alcune M2 ed M4: rischio incendio per un pezzo mancante

Daimler Trucks, in base a ciò che ha stabilito l’NHTSA, è tenuta a pagare immediatamente 10 milioni di dollari, più altri 5 milioni per progetti destinati a migliorare la sicurezza. La sanzione include infine una penale aggiuntiva di 15 milioni di dollari, che Daimler Trucks dovrà pagare solo se entro due anni non implementa un programma di analisi di dati avanzato per prevenire i potenziali difetti di sicurezza.

Per Daimler non è la prima volta che si trova ad affrontare una situazione simile con l’NHTSA. Nel dicembre 2019, per esempio, la divisione statunitense di Mercedes-Benz ha dovuto sborsare ben 20 milioni di dollari per una gestione errata nel richiamo di alcuni veicoli.

Ultima modifica: 4 gennaio 2021