Corvette ZR1, l’obiettivo è scendere sotto i 7 minuti al Ring

569 0
569 0

Fatto il pieno di consensi al debutto, la Corvette ZR1 si pone adesso un ambizioso obiettivo. La Chevrolet ambisce a scendere sotto il muro dei 7 minuti al Nurburgring. Significherebbe abbassare di una ventina di secondi il tempo della C6 ZR1, la generazione precedente di questa C7. Nel 2011, quel modello fermò il tempo in 7’19″63.

Sul celebre circuito della Nordschleife sono solamente due le vetture ad essere scese sotto i 7 minuti. La Porsche 911 GT2 RS detiene il record della pista in 6’47″3. Un primato strappato alla Lamborghini Huracan Performante un paio di mesi fa. La supercar di Sant’Agata aveva timbrato 6’52″01.

La settima generazione rappresenta anche l’ultimo ballo per la più potente sportiva americana. La ZR1 andrà infatti in pensione, nel 2018 arriverà la nuova serie, con il motore centrale al posto dell’attuale anteriore. Si tratta della Corvette più potente di sempre con i suoi 755 cavalli estratti dall’otto cilindri da 6.2 litri. L’accelerazione da 0 a 100 km/h si compie in meno di tre secondi, la velocità di punta è di 337 km/h.

Con questo tipo di prestazioni si punterà all’impresa al Nurburgring, dove la rivale americana Viper ACR si è fermata a 7’01″3. Infrangere la barriera dei 7 minuti, renderebbe la Corvette ZR1 la vettura americana più veloce al Nurburgring.

Ultima modifica: 17 novembre 2017