Cora, il taxi volante a guida autonoma del fondatore di Google

752 0
752 0

Il cielo è la prossima frontiera per evitare il traffico cittadino come dimostra Cora. Alcune aziende sono già da tempo all’opera per sviluppare progetti di taxi volanti. Fra queste, si è scoperto negli ultimi giorni, anche la Kitty Hawk. Si tratta di una compagnia finanziata da Larry Page, co-fondatore di Google. L’obiettivo è creare dei taxi volanti a guida autonoma.

E, per quello che hanno visto gli abitanti della South Island della Nuova Zelanda, il traguardo è stato quasi raggiunto grazie a Cora. Negli ultimi mesi, in gran segreto, la Kitty Hawk ha svolto dei test con un velivolo di questo tipo. Un vero e proprio taxi volante, elettrico e senza pilota di nome Cora, appunto. Si alza in verticale come un elicottero, grazie a una serie di piccoli rotori posizionati sulle ali, e si muove nel cielo.

Il progetto diventerà ufficiale con l’avvallo del Primo Ministro neozelandese. L’obiettivo è avere una rete di taxi volanti in Nuova Zelanda entro tre anni. Un notevole passo avanti nella corsa alla commercializzazione di questo tipo di tecnologia. Al momento, l’aerotaxi ha un’autonomia di 100 km e, come detto, atterrà e decolla in verticale.

Le nostre porte sono aperte per le gente con grandi idee da trasformare in realtà“, ha detto Jacinda Ardern, Primo Ministro della Nuova Zelanda, al New York Times. Le norme dell’aviazione americana renderebbero molto più complicato un progetto del genere sul suolo statunitense. Sono tollerati test, ma al momento non ci si avvicina nemmeno a permettere viaggi su città densamente popolate.

Ultima modifica: 14 marzo 2018

In questo articolo