Colore auto, il preferito in Italia e nel mondo nel 2021

947 0
947 0

Colore auto, qual è il preferito in Italia e nel mondo in questo periodo tanto complicato? Nell’ultimo periodo l’industria automobilistica ha dovuto affrontare sfide mai fronteggiate prima.

Nel 2020 e nel 2021, infatti, il numero di veicoli prodotti dalle catene di montaggio di tutto il mondo è risultato significativamente inferiore rispetto agli anni precedenti. Come riflesso di questo calo, il BASF Color Report for Automotive OEM Coatings 2022, l’analisi dei dati forniti dalla divisione BASF Coating e riferiti alla produzione automobilistica globale, evidenzia l’emergere di nuovi toni di colore e un leggero calo di popolarità per altri toni, tradizionalmente molto amati.

Alfa Romeo Stelvio Veloce Ti
Alfa Romeo Stelvio Veloce Ti

Nonostante i colori acromatici – bianco, nero, grigio e argento – rimangano tra i preferiti, forti di una bellezza classica e senza tempo e di un legame naturale con i temi ambiente e tecnologia, stanno emergendo progressivamente nuovi trend colore. Inoltre, come correttamente previsto qualche anno fa dai designer BASF, il blu vive un nuovo momento di gloria. Lo stesso vale per il rosso, che strappa ulteriori quote di mercato ai colori acromatici, in diverse aree del mondo e, benché i numeri siano più piccoli, anche verde e beige aumentano il livello di popolarità, anche con sfumature diverse da quelle che potremo aspettarci.

  

 EMEA: maggiore varietà di colori e sfumature

In Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) la quota di colori cromatici rappresenta oltre il 27% del totale e continua a crescere: oggi è al livello più alto degli ultimi vent’anni, con il blu in testa al gruppo. Dall’azzurro al blu notte, attualmente sono circa 180 le sue sfumature: eleganti, fresche e utilizzate su ogni tipo di carrozzeria e in ogni segmento. Al secondo posto, molto distante, c’è il rosso, seguito da una solida gamma di sfumature di verde.

Fra gli acromatici, il bianco rimane il più diffuso, ma il grigio recupera terreno. Diverse le opzioni preferite dal mercato, con effetti e trame che ne moltiplicano la presenza. Le 160 tonalità di grigio spaziano da colori carichi, scintillanti ed eleganti ai toni sportivi, più chiari e uniformi.

“I colori progettati per l’area EMEA sono tradizionali, ma arricchiti da sfumature tenui e giochi di brillantezza: particolari che permettono ai cromatismi di risaltare come espressioni di intensa individualità e sportività e che stanno guadagnando terreno“, ha commentato Mark Gutjahr, responsabile del Automotive Color Design, EMEA.

Asia Pacifico – Leader nella diversità cromatica

Nel 2021, il 79% dei nuovi veicoli prodotti nell’area Asia Pacifico presentava colori acromatici. Il bianco continua ad essere il colore più diffuso, eppure la sua supremazia inizia ad essere scalfita. Nero e grigio guadagnano terreno, confermando le tendenze degli ultimi quattro anni.

La popolarità dei cromatici rimane stabile, con piccoli movimenti verso l’alto o verso il basso in alcuni specifici segmenti di colore. Il blu, in assoluto il primo cromatico, continua a crescere, in linea con i dati di altre regioni, togliendo spazio al rosso, in calo. Marrone e oro conquistano una presenza significativa, mentre  beige, arancione, giallo, verde e viola resistono, sebbene con quote non superiori all’1% ciascuno.

“La regione Asia Pacifico presenta i più alti volumi di produzione automobilistica al mondo: un dato che si riflette in una maggiore diversità di colori rispetto ad altre regioni” ha aggiunto Chiharu Matsuhara, responsabile dell’Automotive Design in AP. “Accanto all’impennata del blu, cresce la famiglia dei verdi; dal verde acqua al kaki passando per il verde oliva. Non si tratta dei soliti verdi, in particolare per quanto riguarda i SUV”.

Nord America: anche nelle Americhe cambiano le preferenze di colore

In Nord America si osserva qualche spostamento per quanto riguarda il blu, che cala del -4% rispetto allo scorso anno e torna ai livelli del 2017.

Crescono i colori acromatici, incluso il bianco, che sale in questa zona, mentre arretra a livello globale. Non succede altrettanto ad argento e grigio, entrambi in calo. Tra i colori cromatici, il rosso cresce del +1%. Insomma, rosso e blu si dividono la scena confermandosi i cromatici più popolari.

La carenza di materie prime nel 2021 ha indotto le case automobilistiche a scelte difficili nella distribuzione delle proprie risorse. Il contesto recessivo sembra aver favorito le piattaforme più grandi e più utilizzate.

Il Nord America sembra cambiare direzione più rapidamente. Di fronte ad una domanda in crescita e un’offerta ancora in calo, gli acquirenti potrebbero essere costretti a scelte più pragmatiche e meno emotive. In effetti i consumatori si sono rapidamente orientati verso tonalità più familiari all’interno dello spazio acromatico” ha commentato Paul Czornij, responsabile del design automobilistico per le Americhe.

Sud America – In linea con le tendenze globali

Il blu sta attraversando un momento di grande popolarità. In Sud America è cresciuto del +3% nel 2021, erodendo parte della quota di mercato del rosso.

Nonostante una tendenza nella regione verso abitudini di acquisto più conservatrici, le nuove sfumature iniziano ad attirare l’interesse dei consumatori. Quando si tratta di sviluppare le tendenze colore, lo sguardo dei designer automobilistici è spesso proiettato 3-4 anni in avanti. I dati confermano un’adozione più lenta delle tendenze colore in Sud America rispetto ad altre regioni.

Vista la crescita così marcata, possiamo confermare che il blu si sta davvero affermando in Sud America. Dall’azzurro al blu scuro, sono sempre più numerosi i consumatori che iniziano ad abbracciare questa famiglia di colori. Abbiamo iniziato ad adottare effetti e pigmenti bellissimi. In particolare i metallizzati, che aiutano a spingere questo importante spazio del design“. Queste le parole di Marcos Fernandes, Direttore BASF Coatings, Sud America.

Ultima modifica: 14 gennaio 2022

In questo articolo