La classifica dei più gravi incidenti della storia della f1

4023 0
4023 0

Il mondiale di  Formula 1 è uno spettacolo che ha regalato e continua a regalare alla storia gioie e dolori. Tanti gli incidenti avvenuti negli anni. La Formula 1 è da sempre lo spettacolo principe dove domina la velocità delle auto, quei mezzi unici che non si vedono circolare per le strade ma solo sulle piste. La storia dei mondiali fino a oggi ha registrato dati poco confortanti su quelli che sono gli incidenti e ha consegnato alla storia decessi importanti che hanno trovato tragicamente il loro epilogo sulle piste in giro per il mondo. Una costellazione di incidenti che ha coinvolto non solo i piloti ma anche talvolta addetti alle gare o addetti ai lavori.

Incidenti formula1

Non solo decessi dei piloti dunque come si accennava sopra, come lo storico caso avvenuto durante il GP del Sudafrica del 1977 dove perse la vita Frederik Jansen Van Vuuren, un pompiere travolto alla velocità di 270 km/h da Tom Pryce mentre attrvaersava la pista per andare a spegnere le fiamme sull’auto di Renzo Zorzi in fiamme. Il pompiere muore all’istante così come Pryce colpito in pieno capo dall’estentitore. Un altro esempio è la morte accidentale dell’addetto di gara Paolo Gislimberti colpito da un pneumatico staccatosi dalla ruota dell’auto di  Heinz-Harald Frentzen durante il GP d’Italia del 2000. 

Incidenti mortali F1

 

Ma gli incidenti che hanno segnato tragicamente di nero la storia della massima categoria auto riguardano i decessi di piloti in pista. Il primo nome a inaugurare questa infelice classifica è quello di Cameron Earl, che muore nel 1952 durante un test drive in pista. Gli anni ’70 sono anni che vedono una svolta attiva nell’ambito della sicurezza in pista, rivelatasi fino a quel momento molto bassa. Ma ci vorranno delle morti eccellenti a smuovere le acque. Nel 1970 muore Jochen Rindt durante le qualifiche del GP di Monza.

Stava per diventare campione del mondo infatti il titolo gli verrà assegnato postumo. Nel 1973 muore durante le prove del GP degli USA François Cèvert, un giovane molto dotato ma anche molto sfortunato; il suo grande amico nonché storico pilota Jackie Stewart si erge in prima linea a paladino di nuovi canoni di sicurezza durante le gare. Incidente che ha scosso notevolmente il mondo della Formula 1 è stato quello che nel 1994 ha visto la morte del pilota Ayrton Senna amatissimo dai fans. Muore a Imola durante il GP di San Marino. Questi piloti hanno pagato il prezzo più alto e in qualche modo sono stati consegnati tragicamente alla storia.

Ultima modifica: 15 dicembre 2017