Classifica delle 10 migliori auto ibride del 2017

510 0
510 0

Il settore della auto ibride sta crescendo di anno in anno: vediamo la classifica delle migliori auto ibride per il 2017.

I modelli di auto ibride prodotte dalle case automobilistiche nazionali ed internazionali, aumentano sempre più. Il mercato è ricco di veicoli ibridi con caratteristiche simili e caratterizzati da un notevole risparmio dei consumi di carburante. Il loro approccio sostenibile è incentivato dalle normative europee. Vediamo di seguito la classifica delle migliori auto ibride per l’anno 2017.

Kia Niro

 

Kia Niro è una new entry nel mercato auto dell’ibrido: nonostante abbia aggredito il mercato da poco tempo, questo veicolo è stato da subito molto apprezzato dagli automobilisti. Attualmente le immatricolazioni di Kia Niro sono 611. Questo veicolo ha sicuramente le potenzialità per superare il prossimo anno le migliaia di unità immatricolate.

Kia Optima

 

Kia Optima è un veicolo ibrido caratterizzato da linee di design molto decise. Si tratta di un’auto spaziosa, confortevole ed ecologica. Un’auto decisamente innovativa e molto ben equipaggiata. I punti di forza di questo autoveicolo sono il climatizzatore automatico bi zona, i proiettori anteriori a led, kia navigator system con schermo touch screen, smart key con start button e infine il sistema di ricarica wireless per telefoni cellulari.

Mercedes Benz classe C berlina

 

Mercedes Classe C berlina si aggiudica il secondo posto della classifica delle migliori auto ibride per l’anno 2017. Il design della plancia di questa vettura è moderno ed accattivante, elegante e funzionale al posto di guida. Sicuramente è stato svolto un ottimo lavoro da parte di ingegneri e stilisti di Mercedes Benz. Qualche piccolo difetto emerge in merito all’abitabilità dell’abitacolo. Il posizionamento dei gomiti nella parte anteriore dell’abitacolo, diventa un problema. Anche sopra la testa, lo spazio nell’abitacolo non è moltissimo. Anche le gambe sono leggermente incassate.

Mercedes Benz Classe C station Wagon

 

Mercedes Benz Classe C ibrida è un’auto che punta decisamente alle prestazioni. Questa vettura, nonostante il motore elettrico, ricalca i consumi di una classica Classe C, con il semplice quattro cilindri a gasolio. Questa auto ibrida è caratterizzata da ben 61 cavalli (34 dal quattro cilindri, 27 dal motore elettrico). Nonostante i consumi rimangano i medesimi di una comune classe C, il motore elettrico regala sicuramente maggiori soddisfazioni in accelerazione e ripresa. Se intenderete partire in puro elettrico, bisognerà non essere troppo decisi sull’acceleratore.

Mini Countryman

 

Mini Countryman Hybrid propone il modello ibrido del suv prodotto dal noto brand britannico. Il motore di questo autoveicolo propone 224 cavalli. Secondo le dichiarazione del brand, i consumi di questo Suv ibrido sono di 47,6 chilometri con un litro. Il motore elettrico è posizionato sull’asse posteriore: si tratta di un’unità di 88 cavalli e 165 Nm, che trasmette copia al retrotreno, alimentata da un pacco batterie agli ioni di litio da 7,6 kWh, ricaricabile tramite Wallbox opzionale in 2 ore e 15 minuti.

Volvo XC60

 

Volvo XC60 ibrida è un’auto confortevole da tutti i punti di vista, realizzata dal noto marchio svedese: la seduta consente un’ottima visibilità sulla strada, l’abitacolo è stato progettato con grande gusto e intelligenza, offrendo i migliori elementi di confort. Il marchio svedese ha sempre dimostrato una particolare attenzione e riguardo per la sicurezza. Volvo XC60 ibrida, infatti, è dotata del nuovo sistema di sicurezza di assistenza alla sterzata Street Assist; è stato aggiunto il sistema di frenata automatica di emergenza, denominato City Safety. Il nuovo sistema di sicurezza, Oncoming Lane Mitigation, utilizza l’assistenza al controllo dello sterzo: in questo modo viene ridotto il rischio e gli effetti di collisioni frontali. Vi è inoltre un sistema di monitoraggio dell’angolo cieco Blis che, assieme alle funzionalità Street Assist, ridurrà il rischio di impatto, nelle fasi di cambio di corsia. La nuova Volvo XC60, in caso di pericolo, frenerà automaticamente, sterzando contemporaneamente e cercando di evitare l’ostacolo.

Land Rover Range Rover

 

Land Rover Range Rover ibrida è la regina del suv di lusso; questo veicolo è caratterizzato da una sofisticata meccanica ibrida diesel, in grado di abbattere sensibilmente i consumi di carburante, mantenendo comunque inalterate le doti del classico fuori strada. Si tratta del primo modello ibrido della prestigiosa casa automobilistica inglese. La meccanica di Land Rover Range Rover ibrida, abbina sapientemente un propulsore a gasolio ad un’unità elettrica. Con la sola eccezione dei badge laterali, questo veicolo risulta assolutamente identico a tutte le altre versioni della gamma Land Rover Range Rover.

Land Rover Range Rover Sport

 

Land Rover Range Rover Sport è il suv ibrido prodotto dalla nota casa automobilistica britannica, in grado di ricaricarsi in 7,5 ore, a seconda della presa disponibile. Sarà necessario utilizzare un cavo di ricarica domestico. Qualora utilizzerete la carica temporizzata, sarà possibile usufruire delle tariffe delle fasce orarie meno costose, o in alternativa scegliere semplicemente l’ora del giorno a voi più comoda per effettuare la ricarica. Land Rover Range Rover Sport ibrida è integrata con Touch Pro Duo, con il display interattivo per il conducente: la sua funzionalità ti comunicherà quale sarà l’efficienza che caratterizza la tua guida, fornendoti inoltre dati in tempo reale, sul funzionamento del motore elettrico, abbinato al motore a combustione convenzionale.

Toyota Prius

 

Toyota Prius è stata realizzata in due versioni, sempre caratterizzate da un motore a benzina 1.8. La versione berlina a 5 posti ha una potenza di 122 cavalli e un consumo misto di 3 litri ogni 100 chilometri. Toyota Prius Monovolume a 7 posti, è un autoveicolo a 134 cavalli e i suoi consumi ammontano a 4,1 litri ogni 100 chilometri.

Toyota Yaris

 

La nuova  Toyota Yaris ibrida ha subito un restyling dell’abitacolo; è stata rinnovato decisamente la personalità dell’autoveicolo, gli interni risultano più moderni, grazie all’utilizzo di nuove tappezzerie, colori e dettagli. Grazie all’utilizzo di tecnologie attive, Toyota Yaris ibrida viaggia benissimo anche nelle condizioni più estreme. La guida di questo autoveicolo è decisamente confortevole. Gli ammortizzatori sono stati nuovamente calibrati, con un design della valvola, pensato per offrire il massimo confort e maneggevolezza. Sarà possibile con Yaris Hybrid, viaggiare fino al 50 per cento in modalità elettrica, senza mai effettuare ricariche della batteria. Questa tecnologia combina i migliori livelli di consumi ed emissioni della categoria, con un’esperienza di guida di alto livello emozionale.

Ultima modifica: 8 gennaio 2018