Il nuovo CEO di Daimler è Ola Kallenius. Prende il posto di Dieter Zetsche

3296 0
3296 0

Dieter Zetsche, storico presidente di Daimler e numero uno della divisione Mercedes, lascia il suo incarico dopo 12 anni di servizio. Lascerà il posto a Ola Källenius, manager quarantanovenne svedese, primo dirigente non tedesco a prendere le redini del grande gruppo automobilistico. Il suo mandato durerà 5 anni.

Leggi anche: BMW M ha un nuovo CEO: Markus Flasch, l’uomo della Serie 8

Il passaggio di consegne ufficiale avverrà a maggio 2019, in occasione delle assemblee di bilancio del prossimo anno. Källenius, attualmente responsabile dell’area sviluppo di Mercedes, è entrato nel gruppo nel 1995, iniziando come manager di prima linea nella divisione Mercedes americana a Tuscaloosa, in Alabama. Negli anni ha cambiato diversi impieghi, con assunzioni di sempre maggiori responsabilità, fino ad approdare nel consiglio di amministrazione, nel 2015.

Leggi anche: Nuova Mercedes Classe A, le foto pubblicate dal Ceo Dieter Zetsche

Oltre a essere il primo straniero ai vertici Daimler, Källenius appare come un portatore di novità nella gestione degli affari del gruppo. Secondo alcuni osservatori, Kaellenius è uno degli uomini che hanno lavorato per introdurre diverse forme di gestione orientate a rompere con i vecchi metodi più conservatori. Proprio insieme a Zetsche ha portato avanti diversi sforzi per alleggerire la burocrazia e sviluppare un approccio più sperimentale con i nuovi prodotti.

Entra in gioco, fra l’altro, in un momento particolarmente delicato per Daimler, che è infatti sotto inchiesta da parte della Commissione europea assieme a BMW e Volkswagen, con l’accusa di aver creato un cartello di produttori con l’obiettivo di non ostacolarsi sul mercato in materia di abbattimento delle emissioni.

Ultima modifica: 26 settembre 2018