Il Cardinale di Bologna, Matteo Maria Zuppi, visita la Lamborghini

440 0
440 0

Il Cardinale e Arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, ha vistato la Lamborghini. Sin dal suo arrivo, a fine 2015, nel capoluogo regionale, Zuppi è sempre stato vicino a tutte le realtà produttive. Oggi è toccato a una eccellenza assoluta come la Marchio del Toro di Sant’Agata Bolognese.

Sua Eminenza ha ricevuto gli onori di Casa da  Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer dell’Azienda, e da una rappresentanza del Board of Management, ha visitato le linee di assemblaggio Huracán, Aventador e Urus all’interno del sito produttivo raddoppiato negli ultimi tre anni. Nel corso della visita il Cardinale ha anche incontrato le rappresentanze sindacali. Zuppi è sempre stato vicino ai lavoratori.

Il Cardinale è rimasto molto colpito dalla realtà Lamborghini. Dalla mito dell’auto,  dalle linee produttive innovative e dalla professionalità dei suoi operatori. Ha inoltre apprezzato il grande impegno dell’Azienda sia nel corso del periodo di emergenza del Covid-19 con la riconversione di alcune sue unità per la produzione di mascherine e visiere per l’Ospedale S. Orsola di Bologna sia nella sua fase di ripresa oggi nel rispetto delle più scrupolose misure di tutela della salute e sicurezza delle sue persone. Di certo, anche a Cardinal Zuppi qualche emozione l’avranno data i V8, V10 e V12 delle Lambo …

Il Cardinale e Arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, ha vistato la Lamborghini 1
Zuppi ammira le meraviglie di Lamborghini

Leggi anche: Urus Pearl Capsule, tinta magica

Ultima modifica: 19 giugno 2020

In questo articolo