Bugatti, sempre più stampa 3D per le sue hypercar

273 0
273 0

Bugatti ha deciso di sperimentare ancora di più le potenzialità della stampa 3D nella produzione di componenti per le sue hypercar. Alcune one-off del prossimo futuro firmate Bugatti avranno infatti un buon numero di elementi prodotti con tecnologie di stampa di ultima generazione.

Leggi anche: Porsche: sedili stampati in 3D per renderli ancora più personalizzati

Un primo test è stato già fatto un paio di anni fa da Bugatti, quando realizzò una pinza per freno in titanio con la stampa 3D. Il risultato ha restituito ottimi dati: la pinza è risultata essere più leggera del 40% rispetto a quelle tradizionali Bugatti ed è stata anche in grado di resistere ad alte temperature, fino a ben 2mila gradi Fahrenheit (circa 1.100 gradi centigradi).

A seguito di questo esperimento ben riuscito, Bugatti ha dunque deciso di espandere l’utilizzo della stampa 3D per svariate altre componenti. L’azienda francese ha dichiarato di essere già al lavoro su elementi come gli scudi termici per i sistemi di scarico per le Chiron Sport, Super Sport 300+ e Pure Sport, oltre a La Voiture Noire, Centodieci e Divo.

Ogni componente è unica rispetto alle proprie simili: la stampa 3D permette infatti di determinare facilmente e velocemente pesi, misure e resistenze di ogni elemento, anche con leggerissime variazioni delle unità di misura.

Ultima modifica: 26 marzo 2020