Bugatti non realizza one-off su richiesta: i clienti si devono fidare

650 0
650 0

Diversamente da altre case automobilistiche d’alta gamma, Bugatti non intende realizzare esemplari one-off su specifiche richieste dei clienti, anche se sono estremamente facoltosi.

L’idea della casa francese è di realizzare prodotti unici, d’alto profilo, anche pensati per collezionisti, ma in modo autonomo. Si tratta di una linea progettuale confermata dallo stesso Pierre Rommelfanger, responsabile Bugatti per i progetti one-off, in una chiacchierata con il magazine Autocar.

Rommelfanger e la sua squadra tengono molto ai suggerimenti provenienti dai clienti più appassionati in giro per il mondo. Ma le loro impressioni e i loro desideri servono solo da ispirazione per l’azienda, che alla fine decide in modo autonomo cosa e come costruire. L’obiettivo è che ogni progetto, anche il prodotto più esclusivo (come la nuovissima Bugatti Centodieci), non tradisca la linea di sviluppo Bugatti.

Anche il collezionista più ricco non può dunque pensare di andare a Molsheim e richiedere la propria Bugatti personalizzata secondo le proprie specifiche esigenze. Bugatti dimostra una grande fiducia nei propri mezzi: sa che i suoi clienti sono molto fedeli e spesso acquistano un’auto Bugatti senza nemmeno prima vederla. Anche la loro pazienza sembra infinita: dopo aver ordinato un modello occorrono almeno due anni prima che questo venga finalmente consegnato.

Ultima modifica: 3 settembre 2019