Bugatti Chiron Super Sport 300+: consegnato l’ultimo esemplare

512 0
512 0

L’ultimo dei 30 esemplari della hypercar speciale Bugatti Chiron Super Sport 300+ è stato consegnato al suo acquirente. Finisce così la produzione di un modello che è nato già da collezione.

La Bugatti Chiron Super Sport 300+ è stata messa in produzione per celebrare il record di velocità che il primo esemplare riuscì a segnare tre anni fa, guidato dal pilota ufficiale Bugatti Andy Wallace. La vettura riuscì infatti a superare le 300 miglia orarie, 304,773 per la precisione (490,48 km/h), diventando così l’auto stradale più veloce di sempre. Un record però non ufficiale, perché non certificato attraverso le dovute prove e senza tenere conto di tutta una serie di parametri fondamentali, come ad esempio la pendenza del tracciato o la direzione e velocità del vento.

Bugatti Chiron Super Sport 300+ - Consegnato l'ultimo esemplare 4
Bugatti Chiron Super Sport 300+ – Consegnato l’ultimo esemplare (Foto: Bugatti)

Detto ciò, Bugatti volle appunto celebrare questo traguardo mettendo in produzione una serie limitata a soli 30 esemplari della Chiron Super Sport 300+, hypercar caratterizzata esteticamente per accorgimenti aerodinamici specifici, con una coda più lunga rispetto alla Chiron Super Sport base, e per la speciale livrea in fibra di carbonio a vista arricchita da elementi e dettagli in Jet Orange.

L’azienda francese iniziò ad accettare ordini per la Super Sport 300+ subito dopo la presentazione ufficiale al Salone di Francoforte del 2019. Si suppone che tutte e 30 le unità siano state vendute in brevissimo tempo, ancora prima della messa in produzione, nonostante un prezzo di listino di ben 3,5 milioni di euro. La produzione della serie limitata è iniziata nell’estate 2021 e proprio in questi giorni l’ultimo esemplare ha lasciato la fabbrica di Molsheim.

Ultima modifica: 22 luglio 2022

In questo articolo