Bugatti Chiron Pur Sport: i test sul circuito di Nardò

185 0
185 0

Test all’italiana per Bugatti Chiron Pur Sport. La più recente hypercar della casa francese è stata infatti messa alla prova sulla pista di collaudo di Nardò, in Puglia.

La Bugatti Chiron Pur Sport, presentata lo scorso marzo, è infatti alle prese con un serrato programma di prove e analisi tecniche destinate a trovare il settaggio ottimale prima della definitiva messa in produzione. Sulla pista di Nardò gli ingegneri hanno strapazzato l’hypercar cercando di mettere a punto il sistema di controllo del motore, la trasmissione e i freni. Nei test è stato coinvolto il collaudatore ufficiale Bugatti, nonché campione della 24 Ore di Le Mans, Andy Wallace, chiamato a dire la sua sulle prestazioni della Chiron Pur Sport.

Il nuovo modello Bugatti, nonostante sia in sostanza la versione ancora più sportiva della Chiron, è stata progettata per enfatizzare la maneggevolezza, e le prestazioni sulla velocità sono state messe un po’ da parte. Per questo i tecnici l’hanno dotata di barre stabilizzatrici in fibra di carbonio ed eseguito tutta una serie di specifiche modifiche alle sospensioni per restituire un handling più confortevole.

Tutti gli elementi aerodinamici sono stati ottimizzati per produrre più carico aerodinamico. A differenza della sua sorella maggiore Chiron, la Pur Sport è dotata, ad esempio, di un’ala posteriore fissa, un diffusore più lungo e ruote dal design realizzato appositamente, che permettono di risparmiare anche sul peso.

Tutte queste modifiche vanno dunque ad abbassare la velocità massima (350 km/h) rispetto alla Chiron tradizionale (490 km/h), ma si guadagna in maneggevolezza.

La produzione della Bugatti Chiron Pur Sport dovrebbe iniziare nell’autunno 2020 e ne verranno realizzate solo 60 unità al prezzo di 3 milioni di euro ognuna.

Ultima modifica: 13 settembre 2020

In questo articolo