Bosch Mobility Hackathon, aperte le iscrizioni

614 0
614 0

Ridurre lo stress per la ricerca del parcheggio, attenuare il livello di inquinamento e congestione urbana, multimodalità e democratizzazione della mobilità sono solo alcune delle sfide di Bosch legate alla mobilità del presente e del futuro.

Dopo l’edizione di Londra e Chicago, sono ufficialmente aperte le iscrizioni al prossimo Bosch Mobility Hackathon che avverrà il 15 e 16 settembre presso la Fabbrica del Vapore a Milano.

L’obiettivo di Bosch è coinvolgere 50 studenti universitari di alto profilo provenienti da tutta Italia e con diverse estrazioni accademiche per una sfida in gruppi nell’ambito dei seguenti temi di mobilità

  • Parking
  • Traffic Flow
  • Multi-Modal
  • Access

Gli studenti, coadiuvati da esperti Bosch, lavoreranno in un lasso di tempo di 24 ore consecutive in piccoli gruppi comevere e proprie startup. Con l’intento di sviluppare soluzioni, strategie e prodotti funzionali alle sfide della mobilità del futuro.

Le migliori 3 idee, valutate da una giuria di esperti, otterranno dei premi monetari.

  • Best Overall. 500 euro a studente (fino a un massimo di 2.500 euro per il team)
  • Best Pitch. 250 euro a studente (fino a un massimo di 1.250 euro per il team)
  • Best Technical Execution. 250 euro a studente (fino a un massimo di 1.250 euro per il team)

Tutte le informazioni dettagliate sull’evento e su come partecipare.
Il contatto fra azienda e giovani è da sempre al centro delle attività di selezione di Bosch. Che, anche attraverso il progetto “Allenarsi per il Futuro”, persegue l’obiettivo di orientare i giovani al loro futuro professionale.

Il Gruppo Bosch è sempre alla ricerca di giovani talenti. Ciò che farà la differenza in questo Bosch Mobility Hackathon a Milano sarà la capacità di creare il proprio valore aggiunto in termini di visione, motivazione, determinazione e capacità pratica.

Ultima modifica: 4 giugno 2018