BMW Serie 1: guasti e problemi avaria motore

3857 0
3857 0

Nonostante l’affidabilità del marchio tedesco, la BMW Serie 1 è stata oggetto di problematiche riconosciute dalla stessa casa produttrice. Vediamoli in dettaglio.

Tra le auto incriminate, rientrano tutti modelli prodotti tra il 2007 e il 2009. A livello del motore auto, così come si può leggere in un comunicato emesso direttamente dalla casa produttrice, il problema è da addebitare al propulsore. Tuttavia, non c’è da allarmarsi inutilmente se si possiede una BMW, in quanto il propulsore che ha generato tali problemi è riconoscibile grazie al suo codice interno: N47. Tutti i motori N47 e N47 TU (“TU” in tedesco significa “revisione tecnica”) hanno infatti dimostrato di creare dei guasti a livello della catena di distribuzione.

Il guasto che l’utente avverte durante la guida viene anticipato da un sorta di ticchettio all’interno dell’abitacolo dovuto essenzialmente allo spostamento del motore e della catena di distribuzione sul lato volanico. Pertanto, questo tipo di problema della BMW Serie 1 insorge per un motivo ancor più serio. Sempre puntando all’innovazione e all’avanguardia, questa volta BMW ha disatteso le aspettative dei propri fan, progettando un motore difettoso. Chi ha una BMW Serie 1 saprà infatti che nei modelli chiamati in causa il problema si riferiva ad un’errata progettazione del pistone sull’albero motore.

Ciò nonostante, è bene anche riconoscere alla casa tedesca di essersi adoperata per la sostituzione gratuita dei pezzi difettosi (in caso di garanzia ancora valida) e di aver fornito tutte le informazioni necessarie per i propri clienti desiderosi di sistemare il guasto o di evitarlo. A prescindere da questo interesse, il ticchettio presente nell’abitacolo rimane invariato anche a seguito di sostituzione, seppur non sia interpretabile come un’avvertenza. Per questo, rientrando nella normalità, la casa tedesca non accetta più veicoli in riparazione dopo il 03/2011, poiché il ticchettio non rappresenta alcun rischio di rottura della catena e, pertanto, non è prevista la sostituzione del propulsore.

Tra gli altri problemi riscontrati con la BMW Serie 1, possiamo ricordare anche la necessità di cambiare la catena, il tendicatena e i pattini per i quali l’azienda tedesca ha richiamato tutti i modelli ai fini di un accertamento.

In conclusione, per dare un orientamento mirato a chi legge, forniremo i riferimenti suddivisi per modello di BMW Serie 1 e i propulsori chiamati in causa.

Modelli BMW Serie 1:

  • E81, E82, E87, E88

Propulsori coinvolti nella campagna di richiamo:

  • N47;
  • N47DKO;
  • N47T (TU);
  • N47S.

Tra i vari casi, inoltre, gli interventi potevano riguardare anche la sostituzione dei cuscinetti motore, della catena di distribuzione o della pompa ad alta pressione del pignone.

Ultima modifica: 11 giugno 2018