BMW M8: la nuova Safety Car della MotoGP

138 0
138 0

Sul circuito di Spielberg, in Austria, ha fatto il suo debutto la nuova Safety Car del campionato di MotoGP. Si tratta di una speciale versione di BMW M8, basata sulla M8 Competition.

Questa nuova apripista, che conferma la partnership ventennale fra BMW, Dorna e MotoGP, è accessoriata con un propulsore V8 sovralimentato da 4,4 litri, in grado di erogare fino a 625 cavalli: in sostanza il motore più potente mai realizzato dalla divisione M BMW.

Le differenze con il modello Competion non riguardano naturalmente solo il motore. Per poter lavorare come Safety Car questo esemplare di BMW M8 ha in dotazione sedili da corsa, rollcage di sicurezza all’interno dell’abitacolo e tutta una serie di accorgimenti aerodinamici dedicati all’efficienza in pista.

“La BMW M8 e la BMW M8 GTE da corsa sono state sviluppate in parallelo, e questo si rispecchia nei modelli BMW M8 in tutte le aree”, così ha spiegato il presidente di BMW M Markus Flasch, il quale ha anche aggiunto: “Ecco perché è stato logico per noi scegliere la BMW M8 Competition come base per la nuova Safety Car della MotoGP. Anche nella sua versione di serie questa automobile ad alte prestazioni è adatta alla pista. Con le sue caratteristiche tecniche innovative, la M8 Competition è solo un altro esempio della nostra continua ricerca finalizzata a spingere il limite verso l’alto. Con la BMW M8 MotoGP Safety Car, siamo davvero entusiasti di presentare una nuova e potente vettura destinata al massimo livello delle corse motociclistiche”.

Ultima modifica: 12 agosto 2019

In questo articolo