Bentley: boom di ordini grazie al mercato cinese

233 0
233 0

Bentley ha iniziato il 2021 con +50% sugli ordini rispetto all’inizio del 2020, e a gennaio ha anche già costruito più auto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questa impennata è frutto dell’aumento della domanda proveniente dalla Cina. Il gigante asiatico ha infatti da mesi risollevato la testa a livello economico, nonostante le difficoltà incontrate con la pandemia di Coronavirus, premiando in particolare il settore del lusso.

L’azienda inglese, che fa parte del Gruppo Volkswagen, è riuscita a non subire conseguenze né dalla Brexit e nemmeno dalla penuria mondiale di chip e componenti elettroniche, che sta invece colpendo molti marchi, con ritardi o interruzioni delle produzioni.

Il portafoglio ordini all’inizio di quest’anno “era superiore del 50% rispetto all’inizio dell’anno scorso”, ha dichiarato in un’intervista Adrian Hallmark, amministratore delegato di Bentley. Un ottimo inizio, considerando che l’azienda aveva già dato avvisaglie di successo con il record di vendite registrato nel 2020, in piena pandemia: ne abbiamo parlato in questo articolo.

Ultima modifica: 17 febbraio 2021