Bentley Blower Continuation Series: il nuovo motore prende vita

292 0
292 0

Il motore della prima vettura dell’attesa edizione speciale Bentley Blower Continuation Series di Mulliner è stato azionato per la prima volta su un banco di prova realizzato appositamente nella storica fabbrica Bentley di Crewe, in Inghilterra.

Ricordiamo che la Blower Continuation Series è una collezione esclusiva di 12 modelli che replicano fedelmente una delle Bentley più iconiche nella storia della casa inglese: la Blower, appunto, vettura alimentata da un motore 4½ litri sovralimentato creato per le corse da Sir Tim Birkin alla fine degli anni Venti. Tutti i 12 esemplari sono stati già prenotati e venduti in anticipo a facoltosi collezionisti e amanti delle auto Bentley provenienti da tutto il mondo.

Se con la tecnologia digitale in Mulliner stanno mettendo a punto corpo e telaio (ne avevamo parlato in questo articolo), per il motore il lavoro ha un sapore molto più tradizionale. Il primo motore destinato al prototipo chiamato Car Zero è infatti in costruzione su un banco di prova realizzato appositamente. Si trova in un’area dell’impianto di Crewe che nel 1938 si occupava del rodaggio e dei test di potenza sui motori aeronautici Merlin V12, impiegati sui caccia Spitfire e Hurricane durante la Seconda guerra mondiale.

Per preparare adeguatamente questo banco di prova è stato necessario realizzare una replica del telaio anteriore della Blower per contenere il motore, a cui sono stati poi installati tutti i sensori utili a raccogliere informazioni sulle prestazioni e sui parametri, da analizzare in tempo reale sul computer. Poiché il gruppo propulsore Blower, come il suo antenato degli anni Venti, è notevolmente diverso e più grande rispetto ai moderni motori Bentley, e più simile ai Merlin dei caccia, sono stati usati per il banco di prova numerose componenti provenienti dai banchi usati nel passato per i vecchi motori aeronautici.

La prima accensione del nuovo motore Blower è avvenuta un paio di settimane fa e ora si sta procedendo con il programma di rodaggio prima del test a piena potenza.

Una volta completato il ciclo di prova sul banco fisso, il motore passerà a bordo del prototipo Car Zero e verrà testato su strada e in pista. Il programma prevede il raggiungimento di 35mila chilometri percorsi, prima dell’ok definitivo.

Ultima modifica: 11 settembre 2020

In questo articolo