Audi ricicla le batterie delle e-tron: alimentano dei risciò elettrici in India

211 0
211 0

La startup indiana Nunam sta sviluppando una flotta di risciò elettrici destinati all’India. La caratteristica più curiosa di questi veicoli è data dal fatto che saranno alimentati da batterie usate firmate Audi. La casa dei Quattro Anelli ha infatti messo a disposizione vecchi pacchi batterie precedentemente installati a bordo dei veicoli di prova che facevano parte della flotta test di Audi e-tron.

Leggi anche: Audi e-tron, il grande Suv elettrico col restyling si chiamerà Q8 e-tron

L’obiettivo di questo progetto è lo studio delle prestazioni delle batterie in un secondo ciclo di vita. Non solo: attraverso questa iniziativa, Audi e Nunam intendono dare opportunità di lavoro per le donne indiane. Verranno infatti forniti dei risciò elettrici per il trasporto delle merci proprio a diversi gruppi di donne.

Nunam è una startup senza scopo di lucro, che ha sede a Berlino e a Bangalore ed è finanziata dalla Audi Environmental Foundation. Numan ha progettato e sviluppato già tre prototipi di risciò elettrici, in collaborazione con alcuni tecnici Audi.

Leggi anche: Volkswagen e il riciclo delle batterie, la grande scommessa è partita | VIDEO

I risciò elettrici alimentati da batterie Audi usate dovrebbero debuttare sulle strade indiane all’inizio del 2023, nel contesto di un primo progetto pilota. Le donne in particolare potranno utilizzare i risciò elettrici per trasportare le proprie merci da vendere ai mercati, senza così dover dipendere da trasportatori intermediari.

“Le vecchie batterie delle Audi E-tron sono ancora estremamente potenti”, dice Prodip Chatterjee, cofondatore di Nunam, “Se utilizzate in modo appropriato, le batterie di seconda mano possono avere un enorme impatto, aiutando le persone in situazioni di vita difficili”.

Ultima modifica: 15 giugno 2022

In questo articolo