Audi Messico produce senza generare acque di scarto

427 0
427 0

Audi è il primo costruttore premium al mondo a realizzare automobili grazie a un processo che non genera acque di scarto. Nello stabilimento di San José Chiapa, in Messico, la Casa dei quattro anelli ha sviluppato un innovativo sistema di depurazione. Il 100% delle acque reflue viene trattato, purificandole affinché alimentino il sistema di approvvigionamento idrico della fabbrica. Audi Messico garantisce un utilizzo sostenibile di una delle risorse più preziose al mondo, riducendo al minimo l’impatto ambientale della propria attività produttiva.

L’acqua è necessaria per l’intero processo produttivo delle vetture. Dal reparto verniciatura alle postazioni per i test di qualità, la risorsa idrica è insostituibile. Le acque reflue legate all’attività di Audi Messico subiscono inizialmente un trattamento chimico-fisico che rimuove particelle anomale e metalli pesanti. I fluidi pretrattati, insieme al resto delle acque reflue generate dalla fabbrica, sono quindi destinati a un processo di purificazione secondario, di tipo biologico, dove gli elementi di natura organica vengono decomposti.

Infine, un processo a più stadi d’iperfiltrazione e osmosi inversa separa i contaminanti residui, inclusi i germi e i batteri. Audi riutilizza l’acqua depurata all’interno dello stabilimento. La materia derivata dall’osmosi inversa evapora e i solidi disidratati sono destinati allo smaltimento. Il Marchio assume così un ruolo pionieristico nel trattamento delle acque reflue.

Audi Messico utilizza l’acqua depurata per l’attività produttiva e per l’irrigazione delle aree verdi dell’impianto. Grazie a questo innovativo processo, Audi risparmia 100.000 metri cubi d’acqua all’anno. Circa un quarto del fabbisogno del sito. Nel lungo periodo, Audi Messico prevede di risparmiare oltre 300.000 metri cubi di acque sotterranee ogni anno.

Perseguiamo l’obiettivo di produrre le nostre vetture in siti totalmente carbon neutral e senza l’emissione di acque reflue“, dice Peter Kössler, dirigente produzione e logistica Audi. “Quale costruttore premium di automobili, abbiamo l’obbligo di garantire un utilizzo attento e sostenibile delle risorse. In primis l’acqua. Grazie all’innovativo processo di depurazione, diamo un contributo significativo anche alla lotta contro la carenza d’acqua in Messico“.

Nel solco dell’impegno ambientale, Audi Messico ha piantato oltre 100.000 alberi e installato 25.000 fosse settiche in un’area di 100 ettari attorno a San José Ozumba. Ogni anno, durante la stagione delle piogge, oltre 375.000 metri cubi d’acqua vengono destinati alla falda acquifera. L’impianto di Audi Messico è stato inaugurato nel 2016. Qui si produce la sport utility Q5 destinata ai mercati di tutto il mondo.

Ultima modifica: 30 agosto 2018