Audi: confermato Bram Schot al posto di Rupert Stadler

456 0
456 0

Il Consiglio di Amministrazione di Audi ha deciso di nominare ufficialmente Bram Schot nuovo CEO del marchio dei Quattro Anelli. Il manager cinquantasettenne olandese viene dunque confermato come nuova guida di Audi: a giugno 2018, infatti, Schot aveva già assunto il ruolo di CEO ad interim, sostituendo Rupert Stadler, quest’ultimo tutt’ora in carcere accusato di frode, emissione di certificati falsi e pubblicità ingannevole nell’ambito delle indagini sullo scandalo emissioni Dieselgate.

Leggi anche: Dieselgate: fermato Rupert Stadler, numero uno di Audi

La nuova nomina di Bram Schot sarà esecutiva a partire dal 1 gennaio 2019, e va a inaugurare un nuovo corso all’interno del brand tedesco, per il quale proprio Schot sembra essere il miglior portavoce. Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen di cui Audi fa parte, ha infatti così commentato la decisione del Consiglio di Amministrazione: “Con la nomina di un nuovo CEO abbiamo posto importanti basi per l’orientamento futuro di Audi. Come amministratore delegato ad interim, Bram Schot ha già svolto un lavoro convincente negli ultimi mesi. Sta portando avanti il cambiamento culturale nella sua squadra e sta affrontando efficacemente le sfide attuali”.

Ultima modifica: 12 dicembre 2018