Aston Martin Vantage è la nuova safety car per la Formula 1

1295 0
1295 0

Una nuova safety car per il campionato 2021 di Formula 1: sarà la Aston Martin Vantage, debitamente equipaggiata per affiancare la ormai tradizionale Mercedes-AMG GT R nei servizi di apertura corse sui circuiti dedicati alla prima serie del motorsport.

Aston Martin ha pubblicato le prime immagini della Vantage in versione safety car. L’auto si presenta con una livrea dal caratteristico colore verde smeraldo, il Racing Green del marchio britannico, arricchito da un colore Lime Essence sulla parte anteriore, sulle minigonne laterali e sul diffusore posteriore.

Aston Martin Vantage e DBX - safety car e auto medica per la Formula 1 1
Aston Martin Vantage e DBX – safety car e auto medica per la Formula 1 (Foto: Aston Martin)

L’aspetto da safety car è dato non solo dalle dotazioni aerodinamiche (spoiler e minigonne), ma anche dalla necessaria aggiunta di una barra luminosa sul tetto. Questa è stata naturalmente progettata per restituire la minore resistenza aerodinamica possibile, ottimizzando il flusso d’aria proveniente dal davanti verso l’alettone posteriore. La barra luminosa è anche dotata di una telecamera puntata sul retro, che trasmette le immagini in uno specchietto retrovisore aggiuntivo presente in cabina.

All’interno troviamo sedili da corsa avvolgenti omologati FIA e cinture di sicurezza a sei punti. La consolle centrale ospita una serie di comandi dedicati a varie funzioni come le comunicazioni radio, l’attivazione della sirena o il controllo della barra luminosa.

Il motore V8 biturbo da 4,0 litri della Aston Martin Vantage è stato potenziato con ulteriori 24,6 cavalli per meglio operare in qualità di safety car. La potenza complessiva è dunque di ben 528 cavalli.

Accanto alla Aston Martin Vantage Safety Car, la Formula 1 avrà un’altra auto di servizio del marchio britannico. Parliamo della Aston Martin DBX, sulle piste del Mondiale in qualità di auto medica ufficiale: anche lei si presenta con i colori Racing Green e Lime Green.

Ultima modifica: 8 marzo 2021

In questo articolo