Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation: l’auto di James Bond torna in produzione

637 0
637 0

La Aston Martin DB5 è uno dei modelli più iconici della casa britannica. Dopo due anni e meno di 900 unità prodotte, l’azienda la ritirò dal proprio catalogo. Ma eccola risorgere, dopo 55 anni di pausa (come avevamo anticipato in questo articolo), in una serie limitata battezzata Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation.

Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation 2
Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation (Foto: Aston Martin)

Questa nuova linea è realizzata in collaborazione con i produttori dei film di James Bond. La produzione è limitata a soli 25 esemplari, per ognuno dei quali è previsto un prezzo che parte da 2,75 milioni di sterline (circa 3 milioni di euro), tasse escluse.

Come si intuisce dal nome, la Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation rievoca la celebre auto guidata da James Bond nel film ‘Goldfinger’, del 1964. Quel veicolo era superaccessoriato: lancia fumogeni, spruzza olio, mitragliatrici anteriori, carrozzeria blindata, il sedile del passeggero eiettabile e molto altro. Ovviamente tutte queste opzioni non sono state inserite nella DB5 Goldfinger Continuation, ma alcuni elementi come tasti, manopole o il tettuccio asportabile ne richiamano l’ideale presenza.

Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation 7
Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation (Foto: Aston Martin)

Tutti i modelli sono verniciati in Silver Birch, lo stesso colore della DB5 di James Bond. Sotto il cofano lavora un motore sei cilindri in linea da 6 litri aspirato naturalmente, con tre carburatori SU, in grado di erogare fino a 290 cavalli. Il cambio è manuale a cinque marce ZF e la trazione è posteriore.

Le prime consegne dei 25 modelli di Aston Martin DB5 Goldfinger Continuation sono previste per la fine del 2020.

Ultima modifica: 28 maggio 2020

In questo articolo