assicurazione: come funziona il premio assicurativo

119 0
119 0

Oggi cercheremo di spiegarvi per l‘assicurazione rc, come funziona il premio assicurativo e come è possibile effettuare il calcolo dello stesso.

Per premio assicurativo si intende l’importo che il contraente del contratto assicurativo andrà a versare alla compagnia, in cambio della copertura del rischio indicato nella polizza assicurativa che viene sottoscritta. In questo modo, la compagnia assicurativa con la quale avrete sottoscritto il contratto, qualora si verificherà un sinistro stradale, andrà a liquidare al beneficiario della polizza assicurativa, l’importo pattuito. Andando a semplificare il concetto di premio assicurativo, in sostanza esso costituisce il costo della polizza assicurativa che andate a sottoscrivere.

Quando andrete ad effettuare un contratto assicurativo, sarà importante effettuare il versamento della somma del premio assicurativo, poiché l’assicurazione rimarrà sospesa fino alle 24 ore del giorno nel quale avviene il pagamento. Qualunque tipologia di polizza assicurativa andrete a sottoscrivere, essa sarà dunque vincolata al pagamento di un premio assicurativo.

Dalle classiche polizze per la responsabilità civile relative alle automobili, a quella relativa a ciclomotori, ai motoveicoli, agli autocarri e così via, sarà necessario effettuare il pagamento del premio assicurativo. Il pagamento del premio assicurativo potrà avvenire in una soluzione unica, in due versamenti o in alternativa rateizzato in più versamenti. E’ possibile trovare moltissime soluzioni di contratti di polizze assicurative per la responsabilità civile, direttamente sul web; basterà entrare nei siti delle più di 40 compagnie assicurative che operano sul territorio in italiano, o in alternativa accedere ai siti dedicati alla ricerca della polizza più economica, a seconda delle caratteristiche del vostro veicolo. Sui tanti portali dedicati che potrete trovare sul web, vi sarà la possibilità di calcolare voi stessi il premio assicurativo delle tante polizze disponibili sul mercato.

Cos’è il premio assicurativo

Il premio assicurativo è dunque l’importo da pagare, una volta che sottoscriveremo una polizza assicurativa, andando così ad essere coperti per i rischi che conseguiranno dalla guida del nostro veicolo. Come detto in precedenza, sarà possibile servirsi del web, per calcolare e ricercare il premio assicurativo migliore, in riferimento alle caratteristiche del proprio veicolo.

Così facendo, senza muovervi da casa, potrete così farvi una prima idea del costo delle polizze assicurative e dei servizi offerti dalle compagnie che operano sul mercato assicurativo italiano. Per chi se serve del web per ottimizzare i propri acquisti, in più svariati settori, egli potrà tranquillamente acquistare la polizza che desidera e gestire la stessa direttamente dal proprio computer; questo sia per quanto riguarda il rinnovo, sia per quanto riguarda gli eventuali sinistri nel quale sarete rimasti coinvolti; potrete gestire in questo caso le vostre polizze, direttamente dal sito della compagnia assicurativa con la quale avrete siglato il vostro contratto.

L’offerta proposta direttamente sul web da parte delle compagnie assicurative in materia di polizze, è certamente molto ampia; le offerte andranno dalle classiche polizze obbligatorie per la guida di responsabilità civile, fino ad arrivare a servizi più strutturati e complessi, come la polizza del conducente e la polizza kasco. Sarà necessario tenere presente che un premio assicurativo basso, non significa affatto che esso risulterà anche il più conveniente. Onde evitare di avere delle brutte sorprese, bisognerà accertarsi e verificare quelli che sono i servizi offerti a seguito del pagamento del premio assicurativo.

Come calcolo

Un altro importante accorgimento che dovrete verificare, prima di stipulare un contratto assicurativo, sarà verificare se vi sono franchigie nella polizza che state andando a sottoscrivere. Se la polizza prevede delle franchigie, sarà necessario capire di che entità saranno dette franchigie. Verificate inoltre se sono disponibili delle garanzie accessorie ad un prezzo conveniente. Prestate particolare attenzione a tutte le clausole e i dettagli della polizza assicurativa che volete sottoscrivere.

Per calcolare il premio assicurativo e richiedere un preventivo, potrete recarvi personalmente presso la vostra agenzia assicurativa di fiducia, o in alternativa potrete servirvi del web, consultando i siti delle compagnie assicurative che operano nel mercato dei contratti Rc. Potrete inoltre calcolare il premio assicurativo ed avere dei preventivi, consultando delle pagine web specializzare in questi servizi, come ad esempio segugio.it o chiarezza.it. Consultando queste pagine potrete avere tutte le informazione necessarie relative al premio assicurativo.

Quando andrete a consultare queste pagine, per avere un preventivo e calcolare il vostro premio assicurativo, sarà necessario inserire alcuni dati specifici. Tendenzialmente per avere il preventivo di un polizza Rc, sono richiesti i seguenti documenti: la targa del mezzo che si vuole assicurare; la destinazione d’uso del veicolo ad uso pubblico o ad uso privato; la proprietà del veicolo; la situazione assicurativa. Ogni preventivo è ovviamente gratuito e non vincolante. Se si utilizza il web per calcolare il premio assicurativo ed avere un preventivo, talvolta sarà possibile salvare il preventivo, anche senza perfezionare e sottoscrivere il contratto.

Bonus?

L’assicurazione auto o assicurazione per la responsabilità civile auto, è anche conosciuta con l’acronimo di Rc auto; si tratta ovviamente dell’assicurazione obbligatoria che andrà a coprire i danni per la responsabilità civile verso i terzi; tale responsabilità civile è prevista dall’Articolo 2054 del Codice Civile e dall’Articolo 91, comma 2, del Codice della Strada. L’assicurazione Rc andrà a coprire anche i danni eventuali subiti dai passeggeri; questo ovviamente, indipendentemente dalla motivazione per la quale è avvenuto il sinistro che ha causato danni fisici, morali e materiali; questo è previsto e sancito dall’Articolo 122 del Codice delle Assicurazioni Private.

Il premio assicurativo viene calcolato in base ai cavalli fiscali che possiede una vettura; tuttavia sono possibili coperture di tipo opzionale come la kasco, il furto e incendio, la polizza cristalli, gli atti vandalici, la tutela legale e l’assistenza stradale. Quasi tutte le compagnie assicurative che operano sul mercato assicurativo Rc italiano, hanno un criterio di tariffazione e calcolo del premio, basato sul merito; questo metodo prende il nome di bonus malus. Si tratta sostanzialmente di una formula che si applica per i mezzi di trasporto a due e a quattro ruote; le tariffe delle polizze assicurative, vengono divise in classi di merito; esse saranno create a seconda della buona e della cattiva condotta dei contraenti della polizza assicurativa.

Ogni anno le agenzie assicurative modificano la contribuzione degli affiliati, sulla base del numero di sinistri provocati.

Ultima modifica: 6 aprile 2018