All’asta una Lotus 19 del ’60 guidata da Graham Hill, Jim Clarke e Stirling Moss

709 0
709 0

Un po’ tutte le vecchie auto da corsa si possono considerare pezzi da collezione. Ma ci sono modelli che per la loro rarità o per la loro particolare storia si rendono oltremodo desiderabili. È il caso, ad esempio, di una Lotus 19 Monte Carlo del 1960 che andrà all’asta per Silverstone Auctions il prossimo 27 marzo. Con solo 17 esemplari costruiti, rappresenta già una rarità, ma è il suo curriculum a renderla unica. Questo modello è stato infatti guidato da tre giganti delle corse automobilistiche di metà del secolo scorso, tutti e tre inglesi: Graham Hill, Jim Clarke e Sir Stirling Moss.

Leggi anche: Da Lauda al Drake, all’asta i cimeli della Ferrari

La nostra Lotus 19 Monte Carlo ha macinato numerosi successi nella squadra corse British Racing Partnership, di proprietà del padre di Stirling Moss. Nel 1962 vinse sei gare su sette disputate nel Regno Unito, e in una di queste Graham Hill riuscì a percorrere il circuito di Snetterton a una velocità media di 100 miglia orarie (circa 160 km/h): un record per il motorsport dell’epoca.

La Lotus 19 Monte Carlo, con telaio N. 953, fu l’ultima auto guidata da Sir Stirling Moss prima del suo ritiro dalle corse, nel 1963.

Leggi anche: Lotus Elise Classic Heritage Editions celebrano le vittorie in F1 | VIDEO

L’auto ha continuato a gareggiare in varie categorie fino al 1965, quando è stata infine ritirata. Messa a riposo, la Lotus 19 ha subito un meticoloso lavoro di restauro che ha contribuito a mantenerla in perfetta forma fino ai giorni nostri, pronta per essere acquistata da un facoltoso appassionato.

Ultima modifica: 8 febbraio 2021

In questo articolo