Alfa Romeo Racing rinnova Antonio Giovinazzi in Formula 1 per il 2020

199 0
199 0

Alfa Romeo ha annunciato il rinnovo del contratto di Antonio Giovinazzi in Formula 1 con il team “Alfa Romeo Racing“. Il pilota italiano disputerà il Campionato del mondo di Formula 1 2020 difendendo i colori del team. Al suo fianco ancora il campione del mondo Kimi Räikkönen. Il rinnovo di Giovinazzi è stato ufficializzato in occasione della presentazione lifestyle di Giulia e Stelvio MY2020, nella cornice della Valle d’Itria in Puglia.

 

Antonio Giovinazzi e Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio 3
Antonio Giovinazzi e Alfa

La scelta della location e dell’evento non sono casuali: Alfa Romeo ha deciso di presentare le novità di prodotto più importanti dell’anno nella terra natía di Antonio Giovinazzi, a testimonianza del legame sempre più stretto tra Alfa Romeo e Sauber Motorsport. Questa partnership tecnica, che ha portato alla sviluppo delle serie speciali in edizione limitata Giulia e Stelvio Quadrifoglio Alfa Romeo Racing, massima espressione delle versioni più prestazionali della gamma, che hanno raggiunto velocemente il sold out.

Alfa Romeo Racing e Antonio Giovinazzi ancora insieme in Formula 1 2

Le nuove Giulia e Stelvio MY2020 rappresentano un’ulteriore evoluzione tecnologica e di stile di due modelli riconosciuti come punto di riferimento in termini di dinamica e piacere di guida nelle rispettive categorie.

Antonio Giovinazzi prosegue il suo percorso nella regina delle competizioni automobilistiche, dopo che nella stagione attuale è stato il primo italiano al via dopo otto anni dall’ultima apparizione stabile di un pilota tricolore al volante di una Formula 1. Il giovane pilota, nel suo primo anno da pilota ufficiale, ha contribuito in modo determinante allo sviluppo del team Alfa Romeo Racing, che sta proseguendo un importante percorso di crescita e sta ottenendo risultati crescenti in termini di performance rispetto alla stagione precedente.

Il progresso e le prestazioni di Antonio, oltre ad essere di rilievo, sono costanti, e quest’ultimo è un elemento di grande importanza in Formula 1. Il team con grande determinazione lo ha sempre supportato nel migliore dei modi con la convinzione che il talento di questo campione consentirà di raggiungere traguardi straordinari. Per Alfa Romeo vederlo in costante crescita con l’obiettivo di raggiungere risultati sempre più importanti è una missione, ma soprattutto motivo di grande orgoglio.

Del resto, il legame tra piloti italiani e monoposto Alfa Romeo ha scritto la storia: fu proprio il marchio del Biscione ad aggiudicarsi l’edizione inaugurale del massimo campionato, nel 1950 con Nino Farina a bordo di un’Alfa Romeo Gran Premio Tipo 158 “Alfetta”.
Con il suo rinnovo il team Alfa Romeo Racing consolida la squadra per il 2020 e potrà continuare a concentrarsi al massimo sulle prestazioni.

Manley avanti col piano Italia «FCA aperta a nuove alleanze» John Elkann
Mike Manley, John Elkann e Alfa Romeo Tonale 

Le parole di Mike Manley, CEO di FCA

«Siamo particolarmente entusiasti di annunciare il rinnovo del contratto di Antonio Giovinazzi in questa importante occasione per Alfa Romeo. L’entusiasmo del pubblico e la crescita del team in pista confermano che Alfa Romeo Racing sta percorrendo la strada giusta ed è ambasciatore della tradizione di eccellenza tecnica europea e stile italiano. Con la conferma di Antonio ci aspettiamo di proseguire il nostro percorso di progresso tecnico e sportivo, sulla scia della lunga storia di Alfa Romeo in Formula 1».

Frédéric Vasseur
Frédéric Vasseur

Le parole di Frédéric Vasseur, Team Principal di Alfa Romeo Racing & CEO di Sauber Motorsport AG

«Antonio ha lavorato veramente bene quest’anno e sono estremamente lieto di confermare che correrà con l’Alfa Romeo Racing anche per la stagione 2020. Il modo con cui si è integrato con tutto il team e con cui ha costantemente migliorato le sue performance in questa sua prima stagione completa in Formula 1 ci rendono estremamente fiduciosi che possa esprimere pienamente il suo potenziale nel percorso che continueremo insieme. Antonio ha mostrato le sue doti di pilota molto veloce, avendo accanto un campione del mondo come Kimi, e ci aspettiamo che continui nella sua esperienza di crescita. I suoi riscontri tecnici, la sua etica del lavoro e il suo approccio positivo ci aiuteranno nello sviluppo continuo del nostro team».

 

Ultima modifica: 4 novembre 2019