Alfa Revival Cup Round Two al Misano World Circuit, come è andata

132 0
132 0

Il sole della Romagna ha accolto la carovana dell’Alfa Revival Cup per il secondo round del calendario 2022. È stato infatti l’anello del Misano World Circuit, con i suoi 4060 metri di asfalto bollente e le sue staccate al limite, a fare da cornice ideale ai bolidi della Casa del Biscione iscritti alla serie acquisita e organizzata quest’anno da Canossa Racing. 

Come da programma, la giornata di venerdì 17 giugno è stata dedicata agli accrediti e alle verifiche tecniche, cui sono seguiti i turni di prove libere. Gli equipaggi, sia veterani della serie che nuovi arrivati, come Leonardo Polegato Moretti con la sua GT Veloce e per la prima volta una pilota donna, Nives Arvetti, a bordo della sua GT Veloce numero 69 in coppia con Giovanni Verga, non nuovo nel mondo delle corse e tornato dopo due anni di pausa, hanno potuto così saggiare le caratteristiche del “Marco Simoncelli” e testare le diverse regolazioni delle proprie vetture, riempiendo l’aria con l’inconfondibile rombo dei motori Alfa. 

L’indomani, con l’aumentare della temperatura, anche tensione ed eccitazione si sono fatte più palpabili. Nel corso delle qualifiche il cronometro ha messo da subito in evidenza alcuni nomi abituali, quali Luigi e Niccolò Mercatali sulla loro GTAm, seguiti dall’equipaggio composto da Ferraro e Crescenti, e dal giovane Davide Bertinelli. Non sono passati inosservati neanche il ritorno di Carlo Fabbrini, con la sua GT Veloce, e della scoppiettante Alfetta GTV del duo Mazzuoli – Bigliazzi. 

L’attesa gara nel pomeriggio ha regalato sorprese ed emozioni a non finire. La partenza lanciata ha visto da subito in testa il duo composto dai Mercatali, tallonato e presto superato da Ferraro e dall’iconica GTAm rosso verde di Bertinelli. Quest’ultimo dal secondo giro ha guadagnato il primo posto, respingendo i numerosi tentativi di sorpasso. Con l’undicesimo giro e il cambio piloti la gara è entrata nella sua fase finale, regalando uno spettacolo eccezionale grazie ad una serie rocambolesca di inseguimenti e rimonte che hanno reso la situazione incerta fino all’ultimo. 

Nel rush finale, a pochissimi minuti dal termine, è stato Bertinelli a riprendere la testa della gara e a mantenerla fin sotto la bandiera a scacchi, seguito dalle due GTAm, di Crescenti – Ferraro, distanziati di un solo secondo, e dei due Mercatali.

Apertissima la lotta nella generale, dove primeggiano attualmente Riccardo e Renzo Raimondi inseguiti, ad un solo punto, da Giovanni Verga. Ma nulla è ancora deciso. Anzi,  basta scorrere la classifica per comprendere quanto la partita sia ancora aperta, considerato che in poco più di quindici punti si trovano ben undici concorrenti.

Il prossimo appuntamento

Concluso il secondo weekend all’insegna dell’adrenalina e dall’altissimo livello di competitività messo in campo, lo sguardo va già al prossimo round dell’Alfa Revival Cup, in programma il 09 e 10 settembre sul circuito laziale di Vallelunga. 

Ultima modifica: 27 giugno 2022

In questo articolo