Alex Zanardi torna in pista nel DTM: con la BMW M4 a Misano

334 0
334 0

I prossimi 25 e 26 agosto a Misano, all’appuntamento italiano del campionato DTM, ci sarà anche Alex Zanardi, alla guida di una BMW M4 appositamente modificata per venire incontro alle sue esigenze.

“Sono incredibilmente entusiasta di correre con la BMW M4 DTM a Misano”, ha dichiarato il pilota e ciclista paralimpico “perché ho sempre sognato di aggiungere l’esperienza DTM nella mia carriera nel motorsport”. E ha anche aggiunto: “Avevo programmato di esserci come appassionato sul circuito, invece ci sarò da protagonista in pista e nell’inedita configurazione di gara DTM in notturna. Fantastico”.

Si tratta della sua prima vera gara in DTM, ma Zanardi ha già in passato messo le mani su vetture GT BMW. Nel 2012 aveva testato una M3 DTM sul Nürburgring, poco tempo dopo aver vinto due medaglie d’oro ai giochi Paralimpici di Londra. E poi anche nel 2015 a Hockenheim, a bordo di una M4 DTM.

La sua partecipazione alla gara del DTM a Misano rappresenta un ulteriore momento di preparazione in vista di un obiettivo ancor più ambizioso per Zanardi: la 24 Ore di Daytona di gennaio 2019.

Non sorprende che sia una BMW la vettura scelta da Alex Zanardi per partecipare alla DTM. L’atleta è infatti brand ambassador del marchio. Una collaborazione che dura da molto tempo. Già nel 2003, a soli due anni di distanza dall’incidente che gli costò le gambe sul Lausitzring, Zanardi partecipò alla finale del Campionato Europeo Turismo (ETCC) a Monza, con una BMW 320i. Nel 2004 gareggiò per l’intera stagione ETCC, mentre fra il 2005 e il 2009 lo abbiamo visto impegnato nel FIA WTCC (Campionato Mondiale Turismo FIA) con il BMW Team Italy-Spain – ROAL Motorsport.

Leggi anche: BMW M5, la più veloce della gamma per Alex Zanardi

Nel 2010 ha lasciato le corse automobilistiche per darsi al paraciclismo, ottenendo risultati eccezionali. Ma nel 2014 eccolo ritornare al primo amore, gareggiando nella Blancpain GT Sprint Series con una BMW Z4 GT3, stesso modello usato l’anno dopo nella 24 Ore di Spa-Francorchamps (in squadra con Timo Glock e Bruno Spengler).

La più recente gara ufficiale di Zanardi risale all’ottobre 2016, in qualità di guest driver nella finale di stagione del Campionato Italiano GT al Mugello, a bordo di una BMW M6 GT3.

Ultima modifica: 5 giugno 2018

In questo articolo