Airbag: tutte le novità degli airbag per i tetti panoramici

239 0
239 0

La sicurezza in auto oggi non è mai troppa e arrivano sulle auto gli airbag per tetti panoramici a scongiurare eventuali danni riportabili dagli occupanti. Nasce tutto da un progetto ben definito e da un obbiettivo preciso in egual maniera: proteggere i passeggeri di un’auto dotata di tetti panoramici apribili.

Novità sugli airbag per tetti panoramici

 

Sembrano lontanissimi i tempi in cui in un’auto avere il solo airbag frontale al volante sembrava motivo di grande sicurezza. L’evoluzione ha portato a una presenza sempre più massicci degli stessi, come numero e come efficacia e posizionamento fino ad arrivare ad oggi in cui si discute della presenza di airbag dedicati alle auto dotate di tetto panoramico apribile, oggi molto in voga su molti modelli di auto, specie SUV di ogni dimensione. Il concetto è abbastanza semplice: evitare danni irreparabili o mortali in caso di ribaltamento del mezzo, il che non è poco.

Come funzionano nuovi airbag

 

Questa nuova tipologia di airbag funziona in maniera precisa, ossia la sua apertura è destinata e pensata per scongiurare la fuoriuscita dal mezzo da parte dei passeggeri in caso di accappottamento dell’auto con il tetto panoramico aperto. La sua prima progettazione (giapponese) nasce dall’esigenza di colmare una lacuna di sicurezza di quello che è un ritrovato moderno e accattivante presente sulle auto, cioè il tetto panoramico in vetro, specie se apribile completamente.

Un vero e proprio materasso d’aria si aprirà in millisecondi all’impatto, colmando la totale area di sagoma occupata dal tetto, contenendo, al pari degli altri airbag presenti sull’auto, i passeggeri all’interno dell’abitacolo. Insomma la sicurezza è uno dei motori principali quando si parla di auto e, stando alle tesi, forse non è mai troppa.

Immissione in commercio nuovi airbag

 

Si presume che già il 2018 possa vedere installati su parecchi modelli di auto questi dispositivi di nuova generazione. Il mercato di destinazione sono sicuramente i SUV, che in Europa hanno un mercato davvero florido. Motore della produzione degli airbag per tetti panoramici è il gruppo Hyundai, che conta nel giro di qualche anno di incrementare il volume di affari del 10% almeno come obiettivo. Ovviamente in fase iniziali i nuovi airbag saranno appannaggio di modelli specifici ma si presume che nel giro di poco tempo possano trovare sbocco e installazione su molti modelli di auto anche più economici. Sicuramente i primi modelli a prevederli saranno della casa giapponese che ha depositato per questa tipologia di cuscino d’aria ben 11 brevetti.

Ultima modifica: 18 dicembre 2017