45mila dollari di multe in 4 ore a bordo di una Lamborghini

1598 0
1598 0

Guidare una Lamborghini Huracan per le strade di Dubai può essere un’esperienza estremamente affascinante, ma anche molto costosa, soprattutto se non si rispettano i limiti di velocità. Com’è successo a un turista britannico, il quale, secondo la BBC, è riuscito a collezionare ben 45mila dollari di multe in appena quattro ore, sfrecciando con una Huracan presa a noleggio nella metropoli mediorientale.

Leggi anche: Una McLaren 650S Spider mangiata da un asino. È successo in Germania

L’uomo ha superato i limiti di velocità più volte in un arco di tempo che va dalle 2.30 alle 6.26 del mattino del 31 luglio scorso, percorrendo la Sheikh Zayed Road, la strada più lunga degli Emirati Arabi Uniti (oltre 500 chilometri): 33 infrazioni registrate da altrettanti autovelox, con una velocità massima di ben 241 km/h.

Chi paga?

La responsabilità di questa bravata è evidentemente del turista. Ma la legge locale è un po’ più complessa. Secondo le norme, infatti, le multe vengono emesse a nome del proprietario del veicolo, in questo caso la concessionaria di noleggio, la Saeed Ali Rent-a-Car. Il titolare ha dunque tenuto con sé per diversi giorni il passaporto del cliente, come garanzia, rifiutandosi di andare a recuperare l’auto parcheggiata all’albergo: ritirarla avrebbe significato dover pagare le multe.

Leggi anche: La curiosa storia dello scoiattolo che ha rotto una Golf

La faccenda si è risolta il 16 di agosto, quando il turista, la concessionaria e le autorità di Dubai si sono incontrati per raggiungere un accordo. Il passaporto è stato restituito, a fronte però del pagamento delle multe da parte dell’inglese, scontate del 50%.

Ultima modifica: 21 agosto 2018