Pneumatici auto: tipologie e quando usarli

828 0
828 0

Estivi, invernali o all season? La scelta degli pneumatici giusti è spesso un dilemma per i guidatori. Sicuramente, però, le gomme montate sulla propria autovettura devono garantire la guida in tutta sicurezza: gli pneumatici oltre ad essere adeguati al tipo di veicolo che si conduce, devono essere funzionali alle condizioni atmosferiche e a quelle della strada.

Se per esempio si abita in un territorio di pianura, non soggetto a gelate o nevicate frequenti, è possibile viaggiare per tutto l’anno con le gomme estive, riservandosi di tenere a bordo delle catene da neve. Lo pneumatico estivo garantisce un’ottima aderenza quando la superficie è asciutta. Diventa però fondamentale, quando la strada è bagnata per la pioggia o le nevicate, che le gomme estive siano tenute in ottimo stato: la troppa usura potrebbe essere molto pericolosa per l’autista del veicolo. Nel periodo compreso tra novembre e marzo la raccomandazione è di viaggiare con pneumatici invernali, che assicurano maggiore aderenza in caso di strada bagnata. Anch’essi devono essere mantenuti in ottime condizioni e in molti consigliano di cambiarli una volta usurata la profondità di scolpitura.

Un’alternativa possibile per chi non vuole cambiare le proprie gomme all’arrivo dei mesi freddi è rappresentata dagli All Season, gli pneumatici letteralmente ‘per ogni stagione’, che si adattano a ogni tipo di superficie, anche se non assicurano il livello di tenuta di strada pari alle gomme estive in caso di suolo asciutto e a quelle invernali nell’eventualità di nevicate.

Nel mondo degli pneumatici esistono poi anche quelli anti foratura, pensati per le automobili che viaggiano senza la ruota di scorta, allo scopo di impedire il danneggiamento dei cerchioni nell’eventualità di una foratura alle gomme.

In relazione alle dimensioni, gli pneumatici si possono distinguere inoltre in larghi, XL o ribassati. I primi offrono una maggiore superficie di contatto con il terreno, garantendo elevata aderenza e ottime performance sull’asciutto. Amati dai conducenti di veicoli sportivi e in media più costosi rispetto alle gomme classiche, sono attraversati da scanalature profonde per offrire sicurezza anche in caso di terreno bagnato o coperto di neve. Le gomme XL, invece, sono rinforzate, allo scopo di sostenere carichi maggiori: questi pneumatici possono raggiungere un indice di carico tale da superare i 600 kg e si caratterizzano per una struttura stabile a più strati. Infine, i cosiddetti ‘ribassati’ hanno un rapporto tra la larghezza dello pneumatico e l’altezza del fianco inferiore al 50% Il vantaggio? Un’ottima tenuta in curva e un’elevata stabilità laterale. Lo scotto da pagare, in termini di comfort, è una maggiore sensibilità agli urti.

 

 

Ultima modifica: 1 agosto 2018