Pneumatici premium considerati più sicuri dagli automobilisti europei

827 0
827 0

Pneumatici premium considerati più sicuri dagli automobilisti europei. Questo il risultato di un’indagine di Nokian. Le gomme di alta qualità anche se spesso hanno un prezzo più elevato, offrono benefici come il risparmio di carburante e – ancora più importante – una maggiore sicurezza e durata nel tempo. Un’indagine condotta da Nokian Tyres lo conferma. In Italia è il 61% degli automobilisti a considerare gli pneumatici premium come più sicuri, mentre in Romania si sale all’87%. In Bulgaria la percentuale è del 70%, in Francia e Germania del 59%, in Polonia del 58% e in Repubblica Ceca del 54%.

Il battistrada degli pneumatici economici potrebbe sembrare simile a quello degli pneumatici premium. Ma non c’è un modo affidabile per garantire le sue prestazioni. All’inizio di ogni progetto di sviluppo degli pneumatici, Nokian Tyres crea diversi prototipi: questi servono come punto di partenza per la progettazione di tutte le altre parti degli pneumatici, come il corpo e le proporzioni della mescola della gomma.

La distinzione tra uno pneumatico di alta qualità e pneumatici a buon mercato o modelli entry-level diventa più evidente in condizioni estreme. Come durante la frenata sul bagnato, in condizioni di rischio di aquaplaning e quando si spinge ai limiti la sterzata. Uno pneumatico premium è come una cintura di sicurezza. La maggior parte del tempo, non se ne ha realmente bisogno, ma in una situazione difficile può salvare la nostra vita. Così come la vita degli altri”. Ha detto Matti Morri, Technical Customer Service Manager di Nokian Tyres.

Inoltre, i produttori premium sottopongono i loro pneumatici a test approfonditi. Durante la fase di sviluppo del prodotto, gli pneumatici di alta qualità sono soggetti sino a 300 diversi test. In Nokian Tyres, questo significa continue prove indoor e test completi con auto reali. Per per esempio, nel Testing Center “White Hell” di Ivalo. E in condizioni climatiche estive, presso il Nokia Testing Center e su diversi circuiti dell’Europa centrale. È molto probabile che gli pneumatici a buon mercato non superino test così esaustivi.

Gli pneumatici giocano un ruolo chiave per la sicurezza stradale

La buona notizia è che più di due terzi degli automobilisti intervistati in tutti i Paesi considera gli pneumatici come un fattore di sicurezza molto importante. In testa la Romania (91%), seguita dalla Bulgaria (89%), dall’Italia (87%), dalla Germania (85%), dalla Polonia (79%), dalla Repubblica Ceca (78%). Mentre la percentuale più bassa è riportata dalla Francia, dove solo il 65% degli automobilisti considera gli pneumatici come un aspetto importante per la sicurezza stradale.

È completamente corretto presumere che gli pneumatici siano fondamentali per una guida sicura. Contribuendo in tal modo alla sicurezza stradale in generale. Gli pneumatici trasmettono la forza necessaria per sterzare, frenare e accelerare tra il veicolo e la superficie stradale. Ecco perché sono la caratteristica di sicurezza più attiva di ogni veicolo. Quattro piccole aree, a mala pena più grandi di un palmo della mano, tengono il veicolo sulla strada e garantiscono che non si perda il controllo della propria auto“. Ha concluso Matti Morri.

Manutenzione e spessore del battistrada sono fondamentali per la sicurezza alla guida

Gli automobilisti dovrebbero ricordare che anche i migliori pneumatici estivi si usurano. Per ridurre i consumi e aumentare la sicurezza, gli pneumatici devono essere sottoposti a controlli regolari. Nella maggior parte dei Paesi europei, lo spessore minimo richiesto per il battistrada è di 1,6 mm. Gli pneumatici estivi con uno spessore così sottile non sono però sicuri. I rischi aumentano notevolmente, soprattutto in condizioni di pioggia, quando lo spessore del battistrada di uno pneumatico si consuma fino ad arrivare al di sotto dei 4mm.

Gli pneumatici estivi premium con bassa resistenza al rotolamento possono far risparmiare fino a 0,5 litri di carburante ogni 100 km, e grazie ad un’eccellente aderenza sul bagnato, possono migliorare significativamente la sicurezza di guida. In media, gli pneumatici dell’asse si logorano due volte più velocemente degli pneumatici a rotolamento libero.

Si raccomanda di alternare gli pneumatici ogni 8.000 chilometri.  La pressione corretta è un altro punto essenziale. La pressione consigliata dai produttori di auto di solito offre il migliore comfort di guida. Si suggerisce di controllare la pressione degli pneumatici almeno una volta al mese. In condizioni di guida normali, una pressione leggermente superiore può prolungare la durata della vita degli pneumatici, riducendo anche il consumo di carburante.

Ultima modifica: 30 agosto 2017