Voltura dell’assicurazione auto

1735 0
1735 0

In questo articolo si cercherà di rispondere alla domanda se sia possibile effettuare la voltura assicurazione auto, ovvero trasferire l’assicurazione da un’auto a un’altra.

Ipotesi di voltura assicurazione: cosa significa

All’acquisto di un nuovo veicolo, la polizza della vecchia auto potrebbe non essere ancora scaduta. Per mantenere la stessa classe di merito, senza dover ricominciare da capo (come per le nuove immatricolazioni), si dovrà dimostrare di non essere più proprietari della vecchia autovettura nei casi di rottamazione vendita. Il trasferimento di polizza da un veicolo all’altro prende il nome di voltura, che in linguaggio giuridico significa “cambiamento d’intestazione” del contratto assicurativo.

Procedura e documenti necessari per la voltura assicurazione

Per la voltura assicurazione bisogna consegnare alla propria agenzia assicurativa questi documenti:

  • certificato di assicurazione e contrassegno vecchia auto;
  • documento che certifichi di non essere più proprietari del vecchio veicolo;
  • carta di circolazione del nuovo veicolo.

Se si vuol cambiare assicurazione, la vecchia compagnia rimborserà il premio non goduto, ma si dovrà consegnare a quest’ultima il certificato di rottamazione o vendita della vecchia auto.

Voltura assicurazione fra parenti 

La Legge Bersani del 2007 sulle liberalizzazioni, permette di “ereditare” la classe di merito del proprio parente con un premio leggermente più alto. I requisiti sono:

  • appartenere allo stesso Stato di famiglia: madre, padre, figlio/a, fratello e sorella possono assumere la classe di rischio meno onerosa della famiglia;
  • aver acquistato l’auto da un parente appartenente al nucleo familiare.

Niente beneficio, invece, se:

  • l’auto è già assicurata, anche se per poco tempo;
  • in assenza di un passaggio di proprietà;
  • quando l’attestato di rischio è più vecchio di 5 anni;
  • se i veicoli appartengono a tipologie differenti (es: auto / moto).

La fattispecie non ricorre inoltre nel caso di auto aziendale, anche se i soci appartengono allo stesso nucleo familiare.

Voltura assicurazione fra veicoli dello stesso proprietario e auto cointestata

Per la voltura assicurazione da un’auto all’altra dello stesso proprietario, basterà sospendere l’assicurazione della vecchia auto e trasferirla al nuovo veicolo. Prima di cointestare un’autovettura, invece, bisognerà ricordare che il premio sarà calcolato sulla base del contraente più a rischio.

L’unico caso in cui tale istituto risulta conveniente è la cointestazione dell’assicurazione e del veicolo con un familiare convivente appartenente ad una classe di merito più alta poiché, nel caso di uscita dallo stato di famiglia, il beneficiario del premio inferiore conserverà questa titolarità anche per successive polizze.

Ultima modifica: 27 dicembre 2021