Vignetta svizzera: è ancora obbligatoria?

648 0
648 0

Chi non ha mai viaggiato sulle strade elvetiche, probabilmente ne ignorerà completamente il significato. La vignetta svizzera: cosa sarà mai? Si tratta di un talloncino richiesto per poter circolare sui tratti autostradali in tutto il Paese rossocrociato. L’obbligo non riguarda soltanto i conducenti di autovetture ma anche i possessori di motocicli (con circolazione consentita sulle autostrade) e il transito con rimorchio. La risposta pertanto è: sì, la vignetta svizzera è ancora obbligatoria. Ma vediamo insieme cos’è esattamente e come funziona.

Dove comprarla, come esporla, per quanto tempo: tutti i dubbi

Il tagliando per la viabilità autostradale può essere acquistata a partire dall’1 dicembre di ogni anno in dogana, presso gli sportelli postali, nelle aree di servizio, presso i distributori di benzina e in molti negozi al dettaglio. La vignetta è valida dall’1 dicembre al 31 gennaio dell’anno successivo, pertanto la durata complessiva è di 14 mesi.

La fettuccia adesiva deve essere incollata sul lato interno del parabrezza delle auto e deve essere ben visibile, facendo attenzione al contempo che non ostruisca la visuale del guidatore. Sulle moto e sui rimorchi bisogna incollarla in un luogo facilmente accessibile. La rigorosa legge elvetica prevede sanzioni non soltanto per chi venisse trovato sprovvisto del tagliando, ma anche per chi dovesse pensare di applicarla con scotch o pellicole adesive così da poterla “riciclare” anche su altri mezzi.

Le sanzioni per la mancanza della vignetta svizzera

Chi viene fermato dalla polizia su un’autostrada e non è provvisto di vignetta deve pagare una multa di 200 franchi, cui va a sommarsi l’acquisto immediato di un titolo autorizzativo valido. Chi dovesse falsificare la vignetta autostradale rischia una pena che contempla persino l’arresto (fino a tre anni) e una multa salata. L’obbligo non riguarda soltanto le autostrade (di prima classe) ma anche le cosiddette semiautostrade (di seconda classe). Sono esentati invece i mezzi pesanti che sono già sottoposti alla riscossione sui veicoli a motore pesanti e sui rimorchi (peso superiore a 3,5 tonnellate) utilizzati per il trasporto di merci o passeggeri. In questo contesto si distingue tra la tassa sul traffico pesante legata alle prestazioni del singolo mezzo e la tassa forfettaria che prescinde invece dalle prestazioni.

Va detto inoltre che l’obbligo del contrassegno non vige su tutte le strade nazionali. In Canton Zurigo, ad esempio, dallo svincolo di Zumikon fino a Hinwil si può viaggiare senza vignetta autostradale. Il criterio della non trasferibilità tra veicoli si applica anche in caso di rottamazione di un mezzo prima del termine di scadenza della validità del tagliando. Ma se capita di dover sostituire il parabrezza a causa di una rottura, sarà l’assicurazione dell’automobilista a rimborsare il costo sostenuto.

Ultima modifica: 14 settembre 2021