Verniciare auto: quanto costa e a chi rivolgersi

7526 0
7526 0

Se avere deciso di verniciare l’auto, sarà importante comprendere i costi e a chi sarà necessario rivolgersi. Ecco cosa sapere.

Oggi cercheremo di illustrarvi i costi di verniciatura di un’automobile, in base alle diverse colorazioni. La bellezza di un’auto e il suo fascino nasce certamente dal suo aspetto esteriore, dalle sue linee e dalla lucentezza della carrozzeria. La vernice si sa, tende ad invecchiare; la carrozzeria di un’automobile con il tempo inizia a presentare aloni, righe e in generale un invecchiamento e deterioramento della vernice.

Molti automobilisti, quando devono acquistare una nuova automobile, non pensano tanto al costo di un’ipotetica riverniciatura, ma rimanendo affascinati da un colore piuttosto che da un altro, ignorano il fatto che a seconda del colore di un veicolo, la riverniciatura potrà costare di più o di meno. Per questa ragione, la scelta di un colore che appare bellissimo al momento dell’acquisto di un veicolo, potrà rivelarsi in futuro una scelta azzardata, quando ci si renderà conto dei costi che bisognerà sostenere per la riverniciatura della carrozzeria.

Ogni tinta e colore ha delle proprietà e delle caratteristiche differenti. Per questa ragione, sarà importante conoscere quale tinta, in caso di un piccolo sfregio o graffio, potrà essere riverniciata senza un aggravio di spesa importante. Cerchiamo dunque di fare chiarezza e di approfondire la materia della verniciatura di un’automobile.

Verniciare auto cosa è

Verniciare un’automobile significa fissare nuovamente il colore sulla carrozzeria del veicolo, o procedere alla pittura di una nuova tinta. Oggi vi racconteremo alcune curiosità che non tutti conoscono, in materia di verniciatura dell’auto. Il primo principio in materia è che molto spesso le tinte e le vernici più belle e più luminose, sono anche quelle più difficili da riverniciare su una carrozzeria di un’auto vecchia i nuova; a volte il procedimento di verniciatura di queste tinte è molto costoso.

I colori particolarmente luminosi e brillanti costano certamente di più se paragonati ai colori monostrato o alle tinte metallizzate o opache. Bisogna tuttavia precisare che non è necessariamente vero il fatto che una tinta caratterizzata da un costo elevato al momento dell’acquisto di un’automobile, valga davvero il prezzo che state pagando; ad esempio una tinta particolarmente costosa è certamente una tinta High Gloss Beam Mercedes, che supera con tranquillità i 20.000 euro. Un esempio di tinta bellissima non costosa è invece una classica tinta metallizzata di un’Alfa Romeo Giulietta: prezzo medio, 700 euro circa.

Non è nemmeno detto che pagare una tinta perlata optional, con una discreta aggiunta di prezzo sia la scelta migliore, rispetto ad una più economica tinta metallizzata, caratterizzata da costi più limitati; ovviamente bisognerà tenere presente quelli potrebbero essere i costi di una possibile riverniciatura successiva.

Come verniciare auto

Per rendersi conto in modo approssimativo di quelli che sono i costi per riverniciare un’automobile, per prima cosa sarà necessario conoscere due aspetti fondamentali: bisognerà conoscere il costo del materiale e il costo dell’intervento (manodopera). In carrozzeria, dovrete considerare due tipologie di costi; prima di tutto dovrete considerare il costo della vernice che verrà utilizzata. Andrà poi considerato il tempo di lavorazione necessario ad applicare la vernice sull’automobile.

I costi di manodopera sono certamente in grado di influenzare notevolmente la spesa complessiva per la riverniciatura dell’automobile; questo soprattutto se l’automobile è caratterizzata da una verniciatura bicolore o tricolore; in questo caso, la verniciatura che viene praticata in carrozzeria in modo artigianale, comporterà un modo di procedere a singolo colore. Non è infatti possibile nel caso di più colori che interessano la carrozzeria dell’automobile, procedere alla stesura contemporaneamente di più colori. Le vernici andranno applicate una alla volta e una dopo l’altra; questo aumenterà certamente in modo significativo i costi di manodopera.

Il prezzo relativo all’applicazione di più colori su una carrozzeria, non verrà raddoppiato, dal momento che alcune fasi potranno essere svolte contemporaneamente; tuttavia, anche se il prezzo non dovesse essere raddoppiato, esso aumenterà comunque in modo notevole, diversamente dalla verniciatura di una tinta monocolore. Per fare un esempio, per la verniciatura del classico veicolo Lancia Ypsilon bicolore, con un danno su entrambi i colori, tutta la manodopera che riguarderebbe un solo colore, andrà raddoppiata. Non saranno ovviamente raddoppiati i costi dei materiali.

Costo verniciatura auto

Per quanto riguarda i costi delle vernici, la scelta delle stesse, diventa particolarmente importante se dobbiamo effettuare rifiniture su graffi. Non è infatti possibile operare una distinzione solamente tra vernice pastello e vernice metallizzata, come qualche anno orsono. E’ doveroso sapere che ciò che in gergo viene definita velatura o sfumatura, per uniformare la tonalità della vernice stessa, in alcune tinte è una procedura obbligatoria, anche se l’automobile sarà uscita dalla concessionaria da un solo giorno.

In una scala in crescita, partendo dalla vernice più economica per arrivare a quella più costosa, il primo step economico è rappresentato dalla vernice pastello mono strato; segue poi la vernice pastello doppio strato lucido trasparente, proseguendo con il colore pastello opaco; quest’ultima tinta aggiunge un trasparente opaco più costoso, rispetto al più economico trasparente lucido. Il costo delle vernici salirà poi progressivamente con le vernici metallizzate e perlate, definite anche vernici a triplo strato.

In questa scala di costi delle tinte, la vernice bicolore è posizionata tra la vernice metallizzata e la vernice perlata. Bisognerà tuttavia considerare che i costi relativi ad una vernice bicolore, saranno importanti per via del tempo della manodopera e non per il costo dei materiali. Il perlato è certamente una tinta molto bella, ma allo stesso tempo molto costosa, poiché si tratta di una tinta a triplo strato.

A chi rivolgersi

Se dovete verniciare un’automobile sarà necessario rivolgersi ad una carrozzeria specializzata in verniciatura. Per avere un preventivo di spesa, sarà fondamentale, portare l’automobile presso la carrozzeria che dovrà effettuare la verniciatura. La carrozzeria, senza visionare il mezzo da riverniciare, difficilmente sarà in grado di presentarvi un preventivo di spesa. Per avere un’idea della spesa a grandi linee, possiamo dire che se dovete verniciare una Fiat Punto su entrambe le fiancate per via di un atto vandalico, si renderanno necessarie circa 30 ore di manodopera; la manodopera costerà dai 30 ai 55 euro l’ora.

Ultima modifica: 15 maggio 2018